Simon Cowell, padre e inflessibile giudice di famose trasmissione televisive come X Factor e Britain’s Got Talent, ha più volte mostrato il suo grande amore per i suoi terrier Squiddly e Diddly, arrivando addirittura a voler godere della loro compagnia anche in tv.

La sua grande passione per gli amici a quattro zampe lo ha portato anche a prendere posizione sul delicato argomento della clonazione animale: il produttore discografico avrebbe, infatti, dichiarato in un intervista sul Guardian la volontà di clonare i suoi cani  per non doversi separare da loro una volta giunto l’inevitabile momento.

1332242804

Dell’argomento se ne era già molto discusso la primavera scorsa, quando una nota trasmissione inglese aveva messo in palio proprio la costosa procedura di clonazione animale. La cosa fa riflettere dato che l’operazione permette sì di dare vita a un pets identico a quello amato, ma solo esteticamente: carattere e personalità del nuovo amico a quattro zampe sarebbero ovviamente del tutto differenti.

Eppure la cosa non sembra importare a Simon Cowell, che anzi avrebbe ipotizzato la possibile realizzazione di un format televisivo che aiuti ad alleviare il dolore della perdita per i propri animali domestici attraverso la clonazione, pur essendo consapevole del fatto che forse la trasmissione non riscuoterebbe pienamente il consenso del pubblico.

 

La questione etica che verte intorno all’argomento clonazione è davvero molto delicata e complessa, ma è ormai realtà per molti divi di Hollywood.

Le star, infatti, pur di non andare incontro alla separazione dal loro compagno a quattro zampe, sono disposte a effettuare la costosa operazione che, premessa solo in alcune nazioni del mondo, può richiedere oltre 30.000 dollari.

 

 

Roberta Ravelli