L’estate è arrivata anche per i nostri uccellini che svolazzano in giardino o sul terrazzo, ma canarini, cardellini e cocorite non hanno le stesse difese dei loro simili che vivono in libertà.

canarino

Come comportarsi allora con questi uccellini e quali accorgimenti prendere in considerazione per il loro benessere?
Con il caldo estivo, è bene pulire e disinfettare la gabbia molto più spesso di quanto non facciamo in inverno, dal momento che il caldo promuove la proliferazione di germi e batteri. Anche i cibi freschi, se non consumati del tutto, andrebbero sostituiti frequentemente, visto il loro rapido deterioramento.
È bene fare attenzione a non mettere mai la gabbie per uccelli al sole! Nel caso di vento forte o temporale è inoltre opportuno posizionare le gabbie in una zona riparata. Se gli uccellini non sono abituati a dormire fuori la notte, è bene abituarli gradualmente a stare fuori.
L’acqua è indispensabile: è opportuno che sia sempre presente, che sia fresca e pulita. Occorre infatti cambiare il beverino anche più di due volte al giorno. Si può aggiungere all’acqua qualche goccia di limone per disinfettare l’intestino dei nostri pennuti.
Nelle giornate più afose o regolarmente due o tre volte a settimana, per tenere lucido il piumaggio si può anche vaporizzarle le piume degli uccellini con acqua e bicarbonato. Da non dimenticare all’interno della gabbietta, la vaschetta per il bagno con acqua a temperatura ambiente.
Anche gli uccellini possono essere punti da zanzare, acari o altri insetti, veicolo di molte malattie gravi, pertanto risulta necessario disporre di una zanzariera da riporre sopra la gabbia. La zanzariera è da preferire rispetto agli spray antizanzara o insetticidi, dal momento che l’apparato respiratorio dei volatili è molto delicato e sottoposto al contatto con tali sostanze si rende più vulnerabile.
La zanzariera funziona da protezione anche nei confronti di cornacchie, gazze o gatti che cercano di approfittare di queste facili prede.
Attenzione a non posizionare le gabbie per uccelli a contatto con una parete che con il sole potrebbe surriscaldarsi ed emanare calore di conseguenza: potrebbe essere la causa di un colpo di calore.
Se gli uccellini sembrano stanchi e prostrati, è bene tenerli al fresco e nebulizzagli le piume con un po’ d’acqua.

 

 

 
Ilaria Giovani