La nuova edizione dello European Birdwatching – organizzata dalla LIPU/Birdlife Italia – si terrà i prossimi 5 e 6 ottobre 2013.

Si tratta di un evento di respiro internazionale, che vede coinvolti ben 33 paesi di tutta Europa e che gode del patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Italiano ed anche di Federparchi.
Saranno coinvolte aree particolarmente importanti: oltre alle riserve gestite dalla stessa LIPU, il birdwatching potrà essere effettuato all’interno di parchi, aree collinari e di montagna.

 

L’edizione a dimensione europea dello scorso anno si è dimostrata un successo di vaste proporzioni, con la partecipazione di ben 65.000 persone e con l’organizzazione di 2.500 diverse manifestazioni dedicate al birdwatching.

Le specie avvistate con maggiore frequenza nell’edizione 2012 sono stati il germano reale, la folaga e lo storno. È stata anche l’occasione per ammirare alcune rarità assolute, come l’aquila anatraia minore, oppure tre esemplari di passera lagia e sei di casarca.
Nel corso di alcuni eventi della prossima edizione sarà previsto anche un coinvolgimento del pubblico, che avrà la possibilità di partecipare al ‘censimento europeo degli uccelli migratori‘.

 

Le manifestazioni della LIPU sono promosse sul territorio di tante regioni italiane: un’opportunità per scoprire oasi naturali di bellezza unica. Tra gli eventi ricordiamo quelli che si svolgono in Piemonte (Crava Morozzo e Parco di Avigliana), Liguria (Oasi Naturalistica ‘Le Folaghe’ di Casei Gerola), Lombardia (Parco Lombardo Valle del Ticino, Parco del Serio), Veneto (Valle Vecchia di Caorle), Trentino (Valico di Bocca Vaiona), Emilia-Romagna (Oasi LIPU Celestina), Toscana (Riserva Naturale lago Santa Luce), Lazio (Centro Habitat Mediterraneo Ostia), Puglia (Oasi LIPU Gravina di Laterza), Basilicata (Riserva Naturale San Giuliano), Calabria (Oasi naturale del lago di Tarsia e foce del fiume Neto) e Sicilia (Riserva Naturale lago di Pergusa).