Hai mai osservato gli uccelli in natura quando fanno il bagno? Si divertono a sguazzare nelle pozzanghere o nelle fontane, questi animali infatti adorano particolarmente l’acqua.
Se possiedi un uccellino ecco una guida per trasformare il momento del bagno in un vero e proprio gioco.

Prima di tutto occorre considerare la taglia dell’uccellino perché, a seconda della misura, dovrai utilizzare strumenti e metodologie differenti. Se hai in casa un canarino o un uccellino di pari dimensione non avrai bisogno di fare grossi preparativi. Solitamente quando si acquista una gabbietta nuova sono già inclusi gli abbeveratoi e anche la vaschetta per il bagnetto ma, se così non fosse, puoi semplicemente posizionare una piccola bacinella con acqua a temperatura ambiente. Mi raccomando, fai in modo che non sia fredda perchè questo potrebbe risultare letale per il tuo piccolo amico.

E’ preferibile fargli fare il bagno nelle prime ore del mattino, di modo che abbia tutta la giornata per potersi asciugare prima dell’arrivo della sera e delle temperature più basse; una volta che avrai visto che ha concluso l’operazione, potrai rimuovere la vaschetta e cambiare il fondo della sua gabbietta che, nel frattempo, sarà totalmente inzuppato d’acqua.

E se invece avessi a che fare con un uccello di dimensioni più grandi come un pappagallo? In questo caso, sicuramente una bacinella o un piatto fondo non sono sufficienti ad ospitarlo, quindi dovrai adottare un sistema differente. Gli dovrai permettere, innanzitutto, di uscire dalla sua gabbia per compiere il rito del lavaggio di modo che abbia sufficiente spazio prima per pulirsi e poi per asciugarsi in tutta libertà.

Per lavarlo, se non vuoi acquistare l’apposito trespolo che trovi in commercio, puoi utilizzare il getto a spruzzo leggero della cucina e lasciare che si lavi e si diverta con le gocce. Se lo metti in giardino, invece, lo potrai fare divertire accendendo l’impianto di irrigazione, facendo comunque sempre attenzione che il getto che gli arriva sia sempre di lieve intensità.

Per la fase dell’asciugatura, sia che si tratti di uccelli piccoli o grandi, posizionali in una stanza ben riscaldata o eventualmente in un luogo soleggiato. Per accelerare i tempi nel caso di un uccello più grande, potrai anche aiutarlo ad asciugarsi passando delicatamente una salvietta morbida sulle sue piume.

Nulla di complicato dunque: basta solo che tu gli fornisca dell’acqua pulita ed un luogo caldo, per il resto farà tutto da sè.