Un criceto è un amichetto di cui bisogna prendersi cura. Come è possibile premiarlo con del cibo facendolo sentire gratificato?

Particolare attenzione va prestata all’alimentazione. Un criceto, infatti, necessita di una dieta bilanciata, in modo da non andare incontro a problemi di salute. Il nostro piccolo amico roditore ha bisogno di mangiare vari semi, che devono essere sempre disponibili nell’apposito dispenser. Sono adatti quelli d’avena, grano, soia, miglio, farro, orzo, mais e girasole. È sempre meglio non abbondare con le quantità di una stessa tipologia di seme, ma variare genere e contenere le dosi.

I legumi, come fave, piselli, fagioli e lenticchie, sono ricchi di vitamine, proteine, antiossidanti, ferro e preziosi elementi polinsaturi. Quindi si può facilmente optare per uno di quei mix di semi e legumi in vendita nei negozi per animali, oppure decidere di prepararlo in casa mantenendo le proporzioni dei vari componenti per non sovraccaricare e irritare l’intestino del nostro animaletto.

 

Come gratificare, però, il nostro amico animale e farlo sentire amato?
Anche se al criceto piacciono per il gusto, vanno sicuramente evitati pane secco, pasta e dolci.
La frutta secca è un buon compromesso: è gradita all’animale e salutare per il suo organismo. Quindi lo si può premiate con semi di lino, noci, mandorle e pinoli. Inoltre, saltuariamente (poche volte al mese) si può dare al nostro piccolo amico anche della frutta fresca che, essendo zuccherata, sarà da lui molto apprezzata.
Occasionalmente gli si può offrire del tonno al naturale (mai dargli quello sott’olio perché è troppo unto) o della carne bianca precedentemente lessata (come il petto di pollo o di tacchino).
Attuando questi piccoli accorgimenti vedrete che il criceto sarà sempre felice e pimpante, soddisfatto della propria alimentazione e sano.