I criceti sono animaletti golosi e ogni tanto possiamo renderli felici con piatti appetitosi. Impariamo a preparargli una pietanza orientale, il Maki-Sushi.

 

Il sushi è un piatto tipico della cucina giapponese ed è un semplice involtino di riso, pesce, vegetali o uova.

 

 

 

 

Ingredienti

– un foglio di alga essiccata

– una manciata di riso integrale

– una fettina di salmone fresco (o tofu al naturale)

– mezza carota

– pezzetto di costa di sedano

 

 

Preparazione

Posizionate una ciotola nel lavandino e, con l’aiuto di uno scolapasta, sciacquate il riso integrale con acqua corrente. Così facendo diventa più semplice capire quando tutto l’amido sarà stato lavato via, poiché l’acqua raccolta nella ciotola assumerà un colorito lattiginoso. Utilizzate dapprima l’acqua fredda, poi quella calda. Nel momento in cui l’acqua apparirà trasparente, potrete procedere con la cottura. Versate in un pentolino circa 1l d’acqua e quando inizierà a bollire aggiungete il riso. Una volta cotto, scolatelo e lasciatelo riposare per diverse ore.

Rimuovete la pelle del salmone, sfilacciatelo con un coltello e cuocetelo per non più di 2 minuti in acqua bollente. Scolate l’acqua e lasciatelo raffreddare. Se preferite, potete aggiungere un pizzico di prezzemolo tritato. Successivamente preparate le verdure: pelate la carota, lavate il sedano e tagliateli in sottili striscioline. Portate a ebollizione una piccola quantità d’acqua e cuocete le verdure per circa 2 minuti.

Per mettere insieme il ripieno ed avvolgerlo nell’alga sarà necessario munirsi di un tappeto di bambù ed una ciotola d’acqua. Adagiate il foglio di alga sul tappeto, inumiditevi le mani e stendete il riso sull’alga, evitando accuratamente i bordi. Bagnatevi nuovamente le mani ed appiattite il riso con i palmi, poi sistemate su di esso le verdure ed alcuni pezzetti di salmone sbriciolato o tofu al naturale.

Inumidite i bordi di chiusura dell’alga e, con molta attenzione, arrotolando il tappeto create l’involtino esercitando una leggera pressione sugli orli per sigillarlo. Infine, trasferite il rotolino su un piatto e lasciatelo riposare in frigo per circa 5 ore. Una volta raffreddato, tagliatelo a fettine con l’aiuto di un coltello ben affilato. Dopo aver atteso che il riso sia diventato tiepido, potete aggiungere alla fettina alcuni semi di lino e servire il nuovo gustosissimo piatto al vostro criceto.