Una ricetta leggera e gustosa per i nostri amici a quattro zampe è quella che prevede l’impiego del cous cous integrale, unito a pollo e verdure di stagione.
Questo fornirà al nostro cane un’alimentazione equilibrata, che gli darà il giusto apporto nutrizionale.

Il piatto a base di cous cous con carne di pollo e verdure fornisce un equilibrio fra grassi, proteine e carboidrati: per questo è bene scegliere con cura gli ingredienti, secondo quanto sotto riportato.

Ingredienti:

– 80 grammi di cous cous integrale
– 200 grammi di petto di pollo
– due cucchiaio d’olio extravergine d’oliva (non usare l’olio di semi d’arachide)
– una carota
– 50 grammi di piselli

Preparazione:

Prima di tutto, tagliare a dadini il petto di pollo (al quale avremo eliminato l’eventuale grasso in eccesso) e la carota: fate bollire le carote e il pollo tagliato insieme ai piselli in un litro d’acqua non salata.
Una volta che le verdure e la carne inizieranno a disfarsi sarà il segno che sono cotte: con l’aiuto di un colino è necessario a questo punto estrarle dall’acqua e metterle da parte.
Nel brodo ottenuto dalla cottura della carne e delle verdure, far cuocere il cous cous integrale con le stesse modalità che si userebbero per una ricetta destinata agli esseri umani (l’unica differenza è che non si deve aggiungere il sale, che per i cani è nocivo in grande quantità).
Dopo circa dieci minuti il cous cous sarà pronto: spegnere il fuoco (il cous cous deve essere preparato a fiamma bassa) e scolarlo.
Versarlo nella ciotola del cane, unirvi la carne e le verdure cotte in precedenza, aggiungere un po’ di olio d’oliva (in alternativa si può usare quello di riso) e mescolare con un cucchiaio.
Non servire quando è troppo calda, ma lasciare che la pappa diventi tiepida.
Naturalmente, le porzioni devono essere fatte in base alla taglia e all’appetito del cane: la quantità degli ingredienti sopra citata può essere aumentata o diminuita.
La pappa così ottenuta, se non consumata tutta subito, può essere conservata in frigorifero per un paio di giorni: in questo caso, si raccomanda di scaldarla un poco prima di proporla al nostro amico a quattro zampe.