“Chi va piano va sano e va lontano”: la morale della celebre favola di Esopo nel corso dei tempi non ha mai perso attualità. La notizia del ritrovamento di Eddie ha destato molto scalpore perché l’animale ha percorso un lungo tragitto dal momento della sua fuga fino al ritrovamento: circa cinquanta chilometri.

 

Con molta probabilità la mente di Eddie nutriva da tempo uno scopo ben preciso:  scoprire la libertà, fino ad allora mai vissuta pienamente. La tartaruga non ha fatto perciò che confermare la scaltrezza e la determinazione distintive della specie.

Eddie, fuggita da sei mesi, è stata ritrovata molto distante da casa a girovagare lentamente ma con la risolutezza di raggiungere qualcosa che non conosceva ma che le mancava da sempre: la libertà.

Nell’apprendere la notizia del recupero, la coppia George e Mary Plumb che già possedeva due tartarughe simili, una delle quali appunto si era allontanata, ha immediatamente contatto la famiglia adottiva della piccola dispersa, per capire se potesse trattarsi della loro dolce amica.

 

Dopo aver incontrato la nuova famiglia di Eddie, si sono recati tutti insieme da un veterinario per le analisi di verifica del caso.

Subito dopo George e Mary, hanno ottenuto la lieta conferma grazie al micro chip che era stato applicato all’animale: era proprio Eddie, la loro amata tartaruga e sono così riusciti a realizzare il desiderio di ricongiungere felicemente l’intera famiglia.