Per il benessere della tartaruga d’acqua dolce la vasca ideale deve essere sufficientemente ampia per offrire all’animale uno spazio adeguato affinché possa nuotare in tranquillità cosicché i suoi muscoli non si atrofizzino. Deve prevedere anche la possibilità di sostare in una zona asciutta; l’acqua inoltre deve essere mantenuta sempre pulita e ad una temperatura di 25 – 28 gradi.

 

La vasca adeguata ad ospitare la tartaruga, dunque, dovrebbe avere dimensioni proporzionate alla grandezza dell’animale e prevedere una piccola isola, possibilmente ricoperta di sabbia o di ghiaia ed essere correttamente riscaldata (ad esempio con un faretto) ad una temperatura intorno ai 30 gradi.

Se la vasca non è esposta alla luce diretta del sole diventa assolutamente necessaria l’installazione di una lampada a raggi UVB: si tratta di un piccolo riflettore tubolare appositamente studiato per tartarughe e rettili, facilmente acquistabile nei negozi per animali.
Il posizionamento di una lampada UVB è molto importante, perché l’esposizione alle radiazioni ultraviolette, infatti, consente alle tartarughe di crescere in maniera corretta assimilando il dosaggio ottimale di vitamina D.  La luce, va ricordato,  deve essere tenuta accesa solo durante il giorno.

 

L’acqua dovrà essere portata ad una temperatura compresa tra i 25 e i 28 gradi ed essere sempre perfettamente pulita. Per mantenere costante la purezza dell’acqua, si consiglia l’installazione di un filtro che trattenga le impurità: il cambio frequente del filtro stesso garantirà altresì l’accurata pulizia dell’acquario.