Possedere e prendersi cura dei pesci colorati è un’attività gratificante e rilassante.
Per scegliere gli esemplari che si possono adattare meglio al nostro acquario occorre, anzitutto, valutare le caratteristiche e le necessità di ciascuna specie.
Il pesce più resistente e facile da allevare è certamente il pesce rosso comune, soprattutto quello a coda unica, di acqua fredda e dolce. Una volta acquisita esperienza con i pesci meno esigenti, si possono scegliere i pesci tropicali, le cui varietà sono tante e coloratissime.

 

In natura sono presenti pesci tropicali d’acqua dolce e marini i quali, ovviamente, non possono convivere.
Scelto l’habitat e adeguate la temperatura e la salinità dell’acqua alle specie preferite, ci si può successivamente dedicare all’allestimento estetico dell’acquario. Occorre tenere presente che i pesci, per loro caratteristiche naturali, occupano diversi livelli dello spazio acquatico, dal fondo alla superficie.

 

È importante valutare bene la dimensione dei pesci e la loro potenziale crescita, per non ritrovarsi con una vasca troppo affollata.
L’acquario, poi, potrà essere abbellito con piante acquatiche e pietre che potranno fungere anche da rifugio per i suoi abitanti.

 

Ecco alcuni consigli da seguire al momento dell’acquisto degli esemplari.

Anzitutto occorrere fare molta attenzione al colore dei pesci che si stanno per acquistare, perché dovrà essere uniforme, vivo e brillante; eventuali macchie che non siano tipiche della razza o evidenti “scoloriture” potrebbero indicare una malattia dell’animale.
Il pesce inoltre dovrà essere preferibilmente giovane, vispo e con le pinne ben erette (le pinne che tendono a ripiegarsi possono essere la manifestazione di un malessere).

 

Clicca qui per la gallery dei pesci “CHE COLORI STUPENDI”