Quali sono i principali motivi per cui i comunissimi pesci rossi perdono o cambiano colore?
Di seguito sono elencati tre tra i principali motivi:

1 – La genetica gioca un ruolo importante nel colore del pesce rosso. Infatti gli allevatori tendono a mischiare tipi differenti di pesci rossi (esistono diverse specie) per cui in alcuni casi se i geni dei genitori sono dello stesso tipo il pesce rosso manterrà il suo colore fino alla morte altrimenti diverrà di colore oro se il padre è un “Moro” (specie di pesce rosso), di colore nero se il padre è della famiglia degli avannotti. Non tutti gli allevatori però utilizzano questi metodi di accoppiamento “incrociato”.

2 – Capita che dopo pochi giorni dall’acquisto di un pesce rosso d’orato sulle squame compaiano delle macchie nere: il nero è un segno di guarigione. E’ come un livido sul corpo umano che compare dopo una contusione. Sicuramente nel giro di 2 o 3 settimane il nero scomparirà.

3 – Se invece il pesce rosso perde colore e diventa molto pallido o opaco si tratta di problemi di salute talvolta portati da infestazione da parassiti che possono causare danni garvi a tutta la colonia di pesci e la morte dell’esemplare in questione. In questo caso bisogna iniziare una cura di antibiotici che può portare però ad un “dimagrimento”; alla cura antibiotica fare seguire una cura probiotica in modo che il pesce possa tornare a mangiare con regolarità.
In alcuni casi si ha una perdita di colore in relazione ad un rapido calo del pH dell’acqua

I primi due motivi elencati qui sopra non sono nulla di cui preoccuparsi ma prestare particolare attenzione al terzo punto è di vitale importanza.
Si possono incontrare altre cause che potrebbero essere alla radice di un cambiamento di colore o “sbiancamento” come, per esempio, il cibo di scarsa qualità o un infestazione di vermi interni; tuttavia i motivi qui elecanti sono tra i più comuni.