Sono sempre più numerose ed innovative le applicazioni dedicate agli animali a quattro zampe.

Quelle del momento sono SnapCat e Cat Selfie, app dedicate ai gatti vanitosi e giocherelloni, oltre che ai padroni che adorano scattare ai loro pet delle foto originali. Il loro funzionamento è molto semplice: una pallina rossa o delle luci laser si muovono sullo schermo nero dell’iPhone o dello smartphone Android; il micio sarà così portato istintivamente a seguirne i movimenti per tentare di afferrare ciò che si muove. Nel momento in cui il gatto riesce a colpire con la sua zampetta la sfera o la luce si attiva istantaneamente la fotocamera, che esegue un autoscatto al felino immortalandolo in pose buffe e tenere, per la gioia del padrone.

Applicazioni come queste stanno diventando una vera e propria mania e siti e social network sono sempre più ricchi di “autosgatti” (come sono stati ribattezzati in rete), uno più simpatico dell’altro.

 

SnapCat è studiata per gli Android, mentre Cat Selfie è per iOS.
L’autoscatto del micio potrà anche essere modificato dal padrone con i vari filtri e gli adesivi a disposizione, e la divertente immagine potrà anche essere condivisa sui social network.

Sempre per i piccoli felini, in Ucraina, è stato ideato PetCube: una webcam wi-fi connessa ad un puntatore laser (anche questo a forma di pallina rossa, creata per attirare l’attenzione del gatto): il padrone del micio potrà controllare il puntatore a distanza e osservare così le reazioni del gatto intento ad afferrarlo, realizzando così simpatiche foto e video divertenti. Al momento PetCube è ancora solo un prototipo.