Il gatto è sicuramente uno degli animali domestici più diffusi, è un vero e proprio “compagno di vita” capace di rallegrare e ravvivare le nostre giornate. Per questo, il piccolo felino, merita di essere curato con attenzione, in particolare nella prevenzione delle malattie come la filaria.

La filaria è una grave malattia parassitaria che viene trasmessa dalle zanzare, in Italia è diffusa soprattutto nelle regioni del Centro-Nord. In passato questa malattia colpiva esclusivamente la razza canina, ma negli ultimi anni purtroppo è andata diffondendosi anche con una frequenza piuttosto alta, nella razza felina.
Nello specifico la filaria ha per oggetto il parassita, che trasmesso dalla zanzara, trova “rifugio” nel cuore destro e nell’arteria polmonare del gatto colpito, qui inizia a riprodursi emettendo delle larve piccolissime che restano in circolo nel sangue. Le conseguenze di tale situazione, sulla salute del felino, possono essere molto gravi e si manifestano con crisi cardio-respiratorie, tosse cronica simil-asmatica, vomito, debolezza e perdita di peso che potrebbero portare il gatto al decesso.
Molto importante diviene quindi la prevenzione della malattia e in questo la ricerca farmacologica ha dato un grosso contributo, mettendo a disposizione dei medicinali efficaci per tale scopo.
Prima di ricorrere all’uso dei medicinali è d’obbligo rivolgersi al proprio veterinario, questi vi inviterà a portare il gatto presso il suo ambulatorio. Qui il veterinario sottoporrà il nostro amico a quattro zampe a un prelievo di sangue, per accertare che il gatto non abbia già parassiti adulti nel cuore e solo dopo questa fase di controllo si passerà alla prescrizione del medicinale.
Esistono sul mercato farmaceutico diversi prodotti che hanno come obiettivo la prevenzione per la filaria e tra questi il vostro veterinario potrebbe prescrivervi :

– CARDOTEK-30 FX® (Ivermectina), compresse ad uso orale al sapore di carne, da somministrare una volta al mese;

– MILBEMAX®GATTI (Milbemicina), compresse ad uso orale al sapore di carne, da somministrare una volta al mese;

– STONGHOLD (Selamectina), somministrare tramite applicazione cutanea una volta al mese;

Controllare bene il foglietto illustrativo per un corretto uso del medicinale.