I gatti domestici sono davvero dei migliori cacciatori rispetto alle tigri ed il loro istinto è letale. Si, proprio quei gatti che passano sopra le nostre cosce la serata mentre guardiamo la tv o che richiedono le coccole appena rientriamo in casa o che fanno le fusa docili docili quando li accarezziamo.

gatto

Hanno un animo tenero, ma un istinto da killer. Questo è quanto emerge dall’ultima puntata di Cat Show 2014, un programma che va in onda per Horizon su BBC-2.
Sono innanzitutto condivisi i risultati emersi da uno studio del dottor Liz Bonnin che ha seguito, servendosi di telecamere GPS, le vite ed i comportamenti di 100 gatti che vivevano in ambiente urbano.

 

Inoltre, viene anche seguita la vita di un gatto che si aggira per una città chiamata Ozzie: il protagonista di questa avventura è un gatto davvero cacciatore, che combatte per difendere il suo territorio e che uccide delle piccole prede per procurarsi il cibo. Un gatto, infatti, è in grado di uccidere un topo in due secondi netti. I gatti domestici hanno un corpo incredibilmente flessibile e sono in grado di saltare 5 volte la loro altezza. I gatti sono, proporzionalmente alle tigri, ugualmente potenti – se non di più – e hanno mantenuto il loro istinto di cacciatori.

 

I gatti, come viene mostrato nel programma, prima di lanciarsi sulla preda provano una forma di eccitazione durante il quale muovono le orecchie e dilatano le pupille, per poi buttarsi sulla vittima con una potenza proporzionamente superiore a quella delle tigri.
Ma Micio rimane il re della casa e, nonostante il suo istinto da predatore, si merita tante coccole.