Dopo il tremendo tsunami che nel 2011 colpì il Giappone, Suika, l’amato gatto di una coppia di Ofunato, città nell’est dell’arcipelago nipponico, era scomparso.
Takeo e Kazuko, la coppia di padroni del gatto, dopo tre anni avevano ormai perso la speranza di riabbracciare il loro Suika, temendo che la sua vita fosse finita durante la terribile catastrofe che danneggiò anche la centrale di Fukushima.

 

gatto scomparso giappone
Suika

Invece Suika era ancora vivo: il gatto scomparso è stato ritrovato in un bosco a 15 km di distanza da Ofunato circa un mese fa.
Come è potuto tornare a casa? Passati circa 30 giorni di ricovero in un centro di recupero per animali domestici, Takeo e Kazuko sono stati rintracciati grazie al numero che Suika aveva scritto sul collare che ancora indossava.

E così il gatto scomparso è potuto tornare a casa, riempendo di gioia la sua famiglia.

gatto scomparso giappone 2011
Suika con la sua famiglia

Samuele Tramontano