Un caso di abbandono di animali che supera i limiti di ogni umanità: è successo a Peterhead, una città scozzese  dell’Aberdeenshire, nel Regno Unito.

 

Un gatto è stato infatti abbandonato in riva al mare, prigioniero all’interno di una scatola sigillata: sarebbe morto non appena fosse arrivata la marea se Corey Munro non l’avesse portato in salvo.

Corey Murno e Tiger

Il diciannovenne, volontario di soccorso degli animali, stava camminando verso casa, quando ha sentito uno strano rumore provenire da un contenitore di riciclaggio sigillato, abbandonato sugli scogli vicino alla riva: all’interno un povero gatto che stava morendo di freddo.

 

Il giovane ha subito riferito il fatto  alla polizia e alla Scottish SPCA e, in attesa che qualcuno reclami l’animale, ha pensato di tenerlo con sé: il felino, ribattezzato col nome di Tiger, è cordiale e in buona salute, tuttavia non essendo dotato di chip di riconoscimento non è possibile risalire al proprietario.

Corey Murno e Tiger 1

Niente si sa su chi sia il colpevole di questo atto davvero crudele, forse lo stesso proprietario? O qualche vicino che il gatto infastidiva? Speriamo che la verità venga a galla!

 

 

Roberta Ravelli