I felini di casa ai primi freddi dell’inverno possono contrarre alcune delle patologie che affliggono anche gli esseri umani quando le temperature calano, come raffreddori, otiti o innalzamento della temperatura corporea. Come aiutare quindi i gatti a rinforzare le difese immunitarie?

 

Anche per questi amici a 4 zampe esiste un’ampia gamma di rimedi naturali molto efficaci per potenziare il loro stato di salute. L’echinacea per esempio, oppure anche l’aloe e l’Engystol, rientrano tra le sostanze più adatte a contrastare e, soprattutto, a prevenire questi mali di stagione. Il loro dosaggio o le modalità di somministrazione devono, naturalmente, essere decise dal veterinario che ha in cura la bestiola: pur trattandosi di sostanze completamente naturali, infatti, possono comunque provocare effetti collaterali o essere controindicate in alcuni casi.

Proprio l’echinacea, per esempio, deve essere esclusa nel caso in cui il gatto soffra di Fiv o di altre patologie autoimmuni perché, la stimolazione che è in grado di produrre sul sistema immunitario, porta alla una proliferazione delle cellule virali.

Al di là delle dovute precauzioni, l’echinacea rimane, nella maggior parte dei casi, il rimedio d’eccellenza. Le sue numerose proprietà immunostimolanti le conferiscono il potere di agire sul sistema immunitario aumentando le difese dell’organismo del gatto. La sua somministrazione per gocce nella pappa aiuta molto i felini, specie quelli più anziani, durante i periodi di stress e di affaticamento o nei cambi di stagione.

 

L’aloe, anch’essa efficace per rinforzare il sistema immunitario, è particolarmente consigliata durante le convalescenze per prevenire eventuali ricadute. L’Engystol, infine, si trova in commercio sotto forma di compresse da schiacciare e sciogliere in acqua. La soluzione ottenuta, aspirata con una siringa priva di ago, deve essere somministrata direttamente in bocca al gatto, possibilmente quando l’animale è a stomaco vuoto. Questo rimedio naturale è adeguato anche per potenziare le difese immunitarie nel caso in cui il micio soffra di allergie.