Non è una cosa facile sottoporre delle medicine all’astuzia del felino, ma piccoli accorgimenti potranno essere utili per sviare anche il più acuto dei vostri gatti.

Pastiglie, pillole, o medicinali in polvere non sono meno problematiche di pomate, spray o liquidi che il gatto tollera altrettanto difficilmente. Se il medicinale è una polvere da applicare sul pelo o su una ferita, oppure è una pomata, è bene assicurarsi di tenere il gatto ben saldo, che al solo contatto con la sostanza si infastidirà e cercherà di dimenarsi per rimuoverla. Per quanto riguarda invece un medicinale da somministrare per via orale, prima di tutto è bene farsi consigliare dal proprio veterinario di fiducia delle medicine che siano il più inodore possibile, cosicchè i felini molto sensibili agli odori non si accorgano della loro presenza nei cibi.
Ancor meglio se il medicinale che dovete somministrargli è effervescente, potrete scioglierlo nell’acqua ed aspettare il loro assetato arrivo. Ma questo metodo non sempre funziona. Il più infallibile infatti consiste nello sminuzzare il medicinale in pastiglia fino a renderlo praticamente polverizzato e mescolarlo insieme al cibo in scatola o in bustina fino a rendere la medicina invisibile ad occhio umano. Evitate di mescolarlo ai croccantini, poichè il gatto li mangerebbe evitando i piccoli pezzi della medicina. E’ importante che la medicina polverizzata sia mescolata col cibo perchè se viene cosparsa sopra al cibo il gatto se ne accorgerà solamente avvicinandosi al piatto e ugualmente, se riponete la medicina sul piatto e riversate sopra il cibo, il gatto avanzerà la parte “contaminata” dalla medicina, perchè le riconoscerà un gusto diverso rispetto al resto del cibo. Se il vostro gatto è particolarmente sensibile agli odori e al gusto della medicina nel cibo e si rifiuta di mangiare o di bere, l’unica soluzione è quella drastica della puntura, che però è meglio lasciare all’esperienza del veterinario, che giudicherà la necessità del ricorso a questo metodo, che, seppur più crudo per noi umani, non è poi così problematico per il vostro micio e forse spaventa più noi che lui.