Ha un bel colore rosso e indossa sciarpine fatte su misura per lui. Dal 2008, Bob è una star e gira per il mondo.
La sua particolarità? Bob è un bel gattone che fino a qualche anno fa viveva per le strade di Londra.

 

L’esistenza di Bob fino al 2007 non è stata semplice: poi, in quell’anno, l’incontro speciale con James Bowen, un ragazzo trascinato ai margini della società a causa dei propri problemi con la droga.
James racconta il loro primo incontro, avvenuto nel sottoscala di una casa popolare dove era andato ad abitare:

“Quando l’ho visto ho pensato di doverlo aiutare”.

Alla fine, invece, è avvenuto esattamente il contrario.

 

A quel tempo James suonava la chitarra per strada, chiedendo qualche spicciolo per sbarcare il lunario. I loro sguardi si sono incrociati e James ha deciso di prendere con sé quel bel gattone rosso, magro ed affamato, chiamandolo Bob, in onore di uno dei personaggi della serie tv “Twin Peaks”.
Non ritenendosi in grado di prendersene cura, decise di trovare qualcuno che potesse dargli un tetto ed una vita serena: ma non aveva fatto i conti con la volontà del suo amico a quattro zampe.

 

Bob è diventato l’inseparabile compagno delle lunghe giornate di James. Ed è stata proprio la sua presenza a rendere il ragazzo, giorno dopo giorno, popolare tra gli abitanti della zona, a far lievitare “gli incassi” e a rendere possibile la realizzazione del suo sogno: incidere un disco.
Questa incredibile storia è diventata, grazie all’incontro con un agente letterario, un libro dal titolo “A street cat named Bob”, edito in Italia da Sperling & Kupfer, e ora i due amici inseparabili sono in giro per il mondo, impegnati nella sua promozione.

Oggi la celebre coppia ha una pagina su Facebook di successo,con oltre 100mila fans, ed i mass-media trasmettono assiduamente la loro incredibile storia: sono stati, infatti, invitati in diversi talk-show ed hanno fatto decine di interviste, nel corso delle quali è stato chiesto a James di suonare qualche pezzo del proprio cd.

Una bellissima storia che potrebbe, presto, diventare anche un film.