I gatti non sono solo dei simpatici animali domestici da compagnia, in passato alcuni di questi felini hanno fatto la storia e in qualche caso hanno contribuito a creare la fama dei propri padroni. Dove? A Londra!

Pare, infatti, che scrittori, uomini politici, autori teatrali siano arrivati al tanto desiderato successo proprio grazie ai propri e fedeli gatti!

 

Ecco i 10 gatti che hanno fatto la storia di Londra!

 

1. Il gatto di Dick Whittington. Secondo il racconto pare che il sindaco di Londra si sia arricchito e abbia ottenuto la sua posizione politica proprio grazie al suo felino. Questo, abile cacciatori di topi, fu infatti richiesto da un re straniero per disinfestare il suo palazzo pieno di ratti e per averlo pagò una cifra davvero enorme!

 

cat
Il gatto di Dick Whittington

 

2. Hodge.  Sermbra che Samuel Johnson, importante critico letterario, poeta e saggista inglese del ‘700, riuscì a portare a termine uno dei più grandi successi dell’erudizione, il Dictionary of the English Language, solo grazie alla compagnia del suo amato gatto Hodge. Probabilmente senza il suo felino non sarebbe mai riuscito a completare, dopo 9 anni di duro lavoro, il dizionario britannico per eccellenza.

Oggi, Hodge è ricordato da una statua in bronzo, inaugurata dal Sindaco della Città di Londra nel 1997, collocata davanti alla casa di Johnson in Gough Square. La statua rappresenta Hodge seduto su un grosso volume rappresentante il famoso Dizionario di Johnson, mentre l’iscrizione recita “veramente un bellissimo gatto”.

 

Hodge, il gatto di Samuel Johnson
Hodge, il gatto di Samuel Johnson

 

3. I gatti del Lady Dinah’s Cat Emporium. Dove è possibile trovare a Londra tutte i gatti più celebri? Al Lady Dinah’s Cat Emporium naturalmente. I felini hanno già imparato cosa significhi essere famosi e infatti girano per il locale altezzosi… quando si dice che la fama dà alla testa.

 

ladydinahs 15
Lady Dinah’s Cat Emporium

 

4. Il gatto di strada Bob. Bob è ormai sinonimo di cool. Questo adorabile gatto gira per Covent Garden indossando una sciarpa molto alla moda insieme al cantante di strada James Bowen. Il ragazzo si è salvato da una vita di solitudine droga proprio grazie all’amicizia di questo bellissimo felino dal pelo rosso e da allora molti libri sono stati pubblicati su di lui dalla casa editrice  Har-purr Collins.

 

James-Bowen-Street-Cat-Bob.png
Bob e James Bowel

 

5. Faith, il gatto di chiesa. Il gatto, che era andato a stabilirsi nella chiesa di Sant’Agostino a Londra, qualche giorno prima che la città venisse bombardata nel 1940, si spostò nel seminterrato con il suo piccolo Panda grazie a uno strano presentimento. Il giorno dopo il raid, Faith fu ritrovato tra le macerie insieme a Panda: era riuscito nell’intento di proteggerlo.

La storia della sua premonizione e del salvataggio alla fine raggiunse  Maria Dickin, fondatrice del People’s Dispensary for Sick Animals (PDSA) che assegnò a Faith la Dickin Medal, una medaglie appositamente realizzata per gli animali che si sono fatti onore in tempo di guerra.

 

faith
Faith, il gatto della chiesa di Sant’Agostino

 

6. Cola, il gatto più vecchio del mondo. A Orpington lo scorso anno è stato proclamato il gatto più anziano del mondo che grazie ai suoi 28 anni di vita è diventata una vera e propria celebrità.

 

7. Humphrey, il gatto di Downing Street. A partire dal 1989 questo gatto era stato accudito da ben tre padroni primi ministri: Margaret Thatcher e John Major e infine Tony Blair che invece lo sfrattò. Il felino era diventato famoso come acchiappa topi ufficiale del gabinetto, più volte fotografato davanti a all’ingresso della residenza del primo ministro inglese, è morto all’età di 18 anni.

 

 

Humphrey gatto
Humphrey, il gatto di Downing Street.

 

8. “Cats”. Lo spettacolo di Andrew Lloyd Webber che divenne uno dei musical più famosi al mondo, ha come protagonisti proprio dei gatti!

 

Cats0607-003
Cats di Andrew Lloyd Webber

 

9. Mike, il gatto del British Museum. Questo felino è stato un lavoratore in tutti i sensi! Dal 1909 al 1929 si è infatti occupato di tenere lontani tutti i piccioni dal famoso museo londinese!

 

 

 

10. Delilah. Freddie Mercury amava moltissimo i gatti: aveva molti amici felini, ma il più famoso era Delilah, un bellissimo micio tricolore che ispirò la canzone dei Queen con lo stesso nome. A quanto pare non si trattava di una ragazza!

 

gatto
Freddy Mercury e il suo amore per i gatti

 

Roberta Ravelli