Oggi parleremo di quali siano le regole da seguire per una felice vacanza in compagnia del nostro furetto. Sapete già quali sono le regole sanitarie da rispettare, come comportarsi durante un viaggio in aereo o in auto? No? Allora seguiteci, prendete appunti e buone vacanze.

Adempimenti sanitari.
La prima regola da rispettare è una visita veterinaria pre-partenza per verificare lo stato di salute dell’animale ed effettuare il richiamo di alcuni vaccini. Ricordiamo che l’unico vaccino normalmente necessario per i furetti è quello contro il cimurro ma in alcune regioni italiane e all’estero è obbligatorio anche il vaccino contro la rabbia.
La seconda regola è di recarsi (almeno due mesi prima della partenza) all’Asl o informarsi nelle ambasciate per verificare quali regole sanitarie e vaccinazioni sono obbligatorie nel luogo prescelto per le nostre vacanze. Iniziamo ad anticiparvi che è buona norma effettuare la profilassi contro la filaria se ci si reca in Nord Italia o comunque in zone endemiche. Se la destinazione finale è oltre il confine nazionale, si dovrà possedere il passaporto che è rilasciato dall’Asl.
Per la sua emissione è necessario:
Libretto veterinario.
Vaccino contro la rabbia effettuato almeno venti giorni prima e relativa certificazione veterinaria.
Microchip.
Certificato di buona salute.

Trasporto:
In auto.
Il furetto a differenza di altri animali soffre raramente di mal d’auto, per questo non è necessario tenerlo a digiuno prima della partenza. E’ sempre indicato portare una bottiglia d’acqua e delle salviette umidificate per il viaggio, imprescindibile collocare il furetto nel trasportino. Inoltre se si prevede un lungo viaggio con temperature elevate, si può collocare all’interno del trasportino una bottiglia d’acqua fredda avvolta in un panno per creare una zona fresca dove il furetto tenderà a coricarsi.
In aereo.
Non sempre è facile viaggiare in areo con i furetti, alcune compagnie non accettano il trasporto in cabina e neanche in zona cargo. Per le compagnie che lo consentono, è obbligatorio l’uso del trasportino, consigliato portare con sé acqua e cibo.
Treno e nave: viaggio consentito ma dentro il trasportino.