Il coniglio , come tutti i possessori sanno, fa parte della famiglia dei leporidi ed è un animale erbivoro , il che impone che possa mangiare solo il cibo adatto agli erbivori.
L’alimentazione naturale di questi animali è quindi formata da erba, foglie secche, radici e cortecce, ma in larga misura da verdure di tutti i tipi; ma scendiamo nei dettagli della giusta alimentazione di un coniglio per chi lo possedesse e magari fosse ancora inesperto a riguardo.
Ai conigli definiti “pet” è necessario dar da mangiare erba fresca, insalata mista (non inquinata!) o in mancanza di questi del semplice e buon fieno per conigli della larghezza di 5mm per poter essere facilmente digerito dal coniglio.
Altro punto importantissimo sull’alimentazione del nostro erbivoro è la quantità di cibo da somministrargli,essa deve corrispondere a circa 200/300 gr al giorno ( dipende dalle dimensioni dell’animale) e deve essergli disponibile per tutto il trascorrere della giornata, in quanto il coniglio ha una digestione continua e la mancanza di cibo potrebbe causargli gravi problemi anche se protratta per breve tempo.

Una precisa guida sull’alimentazione del nostro coniglio potrebbe finire qui se solo fosse davvero rispettata dai proprietari, allevatori e negozianti, poichè il problema sta proprio nel fatto che la maggior parte delle persone gli da da mangiare alimenti totalmente sbagliati e inadatti che portano spesso a malattie gravi ma anche alla morte. Tanto per cominciare, buttate eventuali semi e fioccati che date al vostro coniglio, essi sono dannosissimi per tutto l’apparato digerente di questo animale ( cominciando dai problemi che provoca ai suoi denti) , diffidate da coloro che ve li consigliano e ve li vendono perchè lo fanno solo per ignoranza o per ricercare maggiore guadagno , tanto meno ascoltate coloro che vi allarmano dicendo che erba fresca e insalata fanno diventare cieco il vostro coniglio o portano alla caduta dei suoi denti.
I conigli per loro natura vivono in mezzo al verde e durante l’inverno dentro profondi tunnel scavati da loro stessi per proteggersi e escono solo per cibarsi con erba e nello stesso modo devono essere alimentati se vivono in un ambiente domestico: erba fresca, insalata e fieno a volontà !