Innamorarsi di un coniglietto è facile. Ci guardano con occhi curiosi, ma spaventati, hanno lunghe orecchie e un pelo così morbido che ci invita ad accarezzarli. Quando li vediamo nelle loro gabbie nei negozi di animali, ci viene spesso voglia di portarli a casa. Ma siamo pronti a fare questo passo? Scopriamolo insieme.

Mantenere un coniglio non è semplice, solo perché vive principalmente in gabbia non significa che l’animale richiederà meno attenzioni e spese. Inizialmente, dovrete fare un cospicuo investimento e comprargli una gabbia molto spaziosa, numerosi accessori, cibo appositamente preparato per conigli e un’iniziale visita dal veterinario. Quest’ultimo lo vaccinerà e, preferibilmente, fisserà l’appuntamento per farlo sterilizzare. È importante soprattutto se maschio, poiché potrebbe diventare aggressivo e urinare ovunque. Assicuratevi inoltre di potervi permettere i costi di visite regolari dal veterinario per controlli e richiami di alcune vaccinazioni.

Gli accessori di cui avrete bisogno comprendono la sabbia, un “nido” nel quale il coniglio potrà riposare, fieno, giocattoli da rosicchiare, una palettina per pulire la gabbia, una ciotolina per il cibo, un abbeveratoio, un piccolo trasportino da viaggio ed una spazzolina per il pelo. I conigli hanno bisogno d’esercizio, considerate quindi l’acquisto di un recinto per interni, dove potrà correre e saltare sotto la vostra supervisione. L’animale non dovrà mai essere lasciato solo fuori dalla sua gabbia, in quanto tenderà a rosicchiare qualsiasi cosa, inclusi cavi elettrici e spine.

Prima di comprare un coniglio in negozio, ricordate che ci sono rifugi d’animali popolati da tanti coniglietti bisognosi che aspettano solo di venire adottati. Generalmente i conigli vivono meglio in coppia, ma se sarete sempre pronti a giocare e fargli compagnia, non soffrirà la mancanza di un compagno. Ritagliatevi quindi del tempo da trascorrere ogni giorno con il vostro coniglio, poiché necessiterà di tanto contatto fisico e di compagnia. Vi ricordiamo che la vita media di un coniglio è di 10-12 anni, quindi dovrete essere preparati a portarlo in vacanza con voi, quando possibile, o di compiere qualche piccolo sacrificio per amore di lui o lei.

Se avete dei bambini, è fondamentale quindi controllare che in famiglia nessuno sia allergico al coniglio o al fieno. Solo una volta certi di non andare incontro a questo problema, potrete procedere con l’adozione!