Le origini

Il Bedlington Terrier è una delle razze canine più antiche del mondo, originaria del villaggio inglese di Bedlington, paesino della contea di Northumberland, nel Nord Est dell’Inghilterra, ai confini con la Scozia.

La razza nasce probabilmente intorno al 1770, grazie alla selezione di alcuni allevatori inglesi di Morpeth Bedlington, che hanno ottenuto questa specie, incrociando a più riprese il DandieDinmont, l’Otterhound e il Whippet.

Il risultato di questi incroci porta a un tipo di terrier slanciato, dagli arti lunghi e con la caratteristica schiena arcuata tipica del levriero. Il Bedlington viene subito ammirato per la sua velocità e l’abilità che dimostra nell’inseguimento dei conigli,ma in particolare conquista l’apprezzamento dei minatori inglesi, che erano soliti utilizzare i cani per la derattizzazione delle miniere.

 

L’aspetto

Il Bedlington, in quanto ad aspetto, ricorda vagamente una pecora. E’ alto tra i 38 e i 40 cm e pesa mediamente tra i 10 e gli 11 kg. Ha un cranio piccolo, ma spazioso, ricoperto di pelo bianco.

Il tartufo è abbastanza grosso e il suo colore varia a seconda del tono del manto: può essere color blu, fegato, tan o sabbia.

La testa ha una forma allungata e poggia su un collo lungo e vigoroso, ha le mascelle forti e i gli stessi denti aguzzi tipici dei cani da caccia.

Un’altra caratteristica fisica importante è data dagli occhi, che in questo tipo di terrier, sono davvero speciali, poichè sono piccoli e nascosti e la loro colorazione dipende da quella della pelliccia.

Anche le orecchie sono particolari: ricoperte di pelo e dall’attaccatura bassa, scivolano sulle guance, conferendogli un aspetto più simile a un agnello che a un cane.

I piedi, invece, sono paragonabili a quelli di una lepre, ma dotati di unghie molto forti.

Il Bedlington Terrier ha una costituzione sana e robusta: la durata media della sua vita è di 13-15 anni, anche se purtroppo alcuni esemplari di questa razza soffrono di una malattia genetica che colpisce, a causa di un eccessivo accumulo di rame, il fegato.

Con il passare del tempo, le mascelle possono deformarsi e la dentatura farsi più debole, ma nel complesso questo particolare amico a quattro zampe può vivere in buona salute per molti anni.

 

Il carattere

E’ un cane vivace, deciso e affidabile, mite e di buona compagnia, coraggioso, intelligente e sicuro di sè.

Ha una forte attitudine alla caccia, derivante dal suo passato di cacciatore di piccoli animali ritenuti nocivi, come le lepri e i topi.

Se abituato fin da piccolo, adora viaggiare, conoscere posti nuovi e stare a contatto con i bambini.

Inoltre, si affeziona facilmente al padrone e alla famiglia, proteggendo la casa in cui abita.

 

 

Alessandra Bottaini