Lo scodinzolio dei cani è sempre stato considerato un gesto affettuoso, con il quale, solitamente, l’animale comunica gioia ed affetto. Oggi uno studio tutto italiano rivela però molti più dettagli su quella che è da sempre ritenuta la modalità espressiva tipica del migliore amico dell’uomo.

 

Una recente ricerca, frutto della collaborazione delle Università di Bari e di Trento, ha evidenziato l’esistenza, nel cervello del cane, di una asimmetria molto simile a quella del cervello umano. In altre parole, anche il cervello canino presenta una ripartizione fra emisfero destro ed emisfero sinistro. Ciascuna di questi due parti presiede a compiti e facoltà diverse, a cui il movimento della coda è strettamente collegato: la direzione dello scodinzolio, in particolare, è un indizio rivelatore di alcuni stati d’animo come paura, nervosismo o, al contrario, serenità.

 

Come ha sottolineato Giorgio Vallortigara, direttore della ricerca, il movimento della coda a destra o a sinistra ha la capacità di attivare ora l’uno, ora l’altro emisfero cerebrale. Se un cane, ad esempio, osserva un suo simile muovere la coda a sinistra, tenderà ad entrare in uno stato di ansia; mentre se la coda si muove a destra, la parte di cervello interessata fornirà una risposta molto più tranquilla e rilassata.

Il team del dott. Vallortigara, sulla base dell’osservazione di diversi soggetti, ha quindi concluso che quando il cane è sereno tende a scodinzolare verso destra, mentre se è nervoso la coda si muove generalmente verso il lato opposto.

I ricercatori hanno però puntualizzato che questo comportamento potrebbe non riferirsi ad impulsi volontari, ma essere frutto di una risposta inconsapevole ad un particolare tipo di stimolo. Potrebbe quindi trattarsi, più che di un modo intenzionale del cane di comunicare emozioni e stati d’animo, di un riflesso involontario paragonabile alla dilatazione o al restringimento della pupilla nell’occhio umano. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista specializzata “Current Biology” e rappresenta un’importante scoperta nel campo delle indagini sul comportamento animale.