Per portare a spasso il tuo cocker, come succede per ogni altro cane, è sicuramente meglio l’utilizzo della pettorina.
Il collare, infatti, con il suo continuo strattonare e strozzare a lungo andare può causare danni fisici all’animale e psicologici all’animale.
Al contrario la pettorina, se della giusta misura e ben regolata, porta un vantaggio psicologico.

Vediamo ora vantaggi e svantaggi di collare e pettorina.

IL COLLARE può causare lesioni di livello fisico e a livello comportamentale.
Per quanto riguarda gli svantaggi fisici il collare, a maggior ragione se viene utilizzato il cosiddetto collare a strozzo, può portare lesioni ai vasi sanguigni dell’occhio, traumi alla colonna vertebrale, perdita di coordinazione muscolare, paralisi del nervo laringeo e danni a trachea ed esofago.
A livello comportamentale, invece, questo attrezzo, agendo sul collo del cane, zona con un importante rilevanza sociale, provoca strattoni molto simili al morso sul collo utilizzato tra simili per stabilire il livello gerarchico. Questi strattoni mettono quindi, il nostro amico animale, in uno stato confusionale in quanto lo strattone può arrivare anche in un momento di totale ubbidienza causando così una possibile reazione aggressiva o di spavento.

LA PETTORINA non può causare alcun danno fisico all’animale e rendendo il cane più libero favorisce un comportamento di tranquillità inoltre, non agendo su zone socialmente sensibili rende più saldo il rapporto di complicità cane-padrone.

E’ di importante rilevanza, però, stabilire quale sia la pettorina più adatta per il nostro amico.
Il modello migliore è quello regolabile, in quanto è possibile adattarlo alla corporatura del cane.
Deve essere dotata di una cinghia longitudinale superiore, percorrente l’arco della schiena, ed una inferiore percorrente il petto.
Una volta scelta e regolata la pettorina più adatta al vostro cane l’anello in cui si aggancia il collare deve essere posizionato poco sotto le scapole dell’animale.

Le versioni di pettorina più comode sono dotate di chiusure automatiche sotto le ascelle che permettono di non sollevare le gambe del cane.

Spendiamo,ora, qualche parola sul guinzaglio.
Il guinzaglio migliore sarebbe quello lungo di tre metri dotato di anelli per la regolazione .
E’ vivamente sconsigliato l’uso di un guinzaglio flexi.

Dopo avervi fornito queste informazioni vi auguro una rilassante passeggiata con il vostro amico.