Una delle soddisfazioni maggiori per chi possiede un cane è quella di vederlo partecipare ad una mostra di bellezza. Per gli allevatori le esibizioni canine rappresentano il modo più convenzionale per ottenere il giusto riconoscimento con il quale valorizzare il lavoro svolto con pazienza e dedizione.

L’ENCI (Ente Nazionale della Cinofilia Italiana) riconosce quattro tipologie di mostre di bellezza o esposizioni in relazione ai titoli da esse rilasciati agli esemplari che più di tutti gli altri possiedono le caratteristiche tipiche della razza cui appartengono.
Esistono quindi: le mostre regionali che non prevedono il rilascio di alcuna certificazione; le mostre nazionali che prevedono il rilascio del CAC ovvero il certificato che consente la partecipazione al Campionato nazionale di bellezza; le mostre internazionali, che oltre al CAC, prevedono il rilascio del CACIB o certificato di attitudine al Campionato di bellezza internazionale; i raduni che prevedono il rilascio del CAC.
Alle mostre di bellezza canine che si svolgono in Italia, la cui durata può essere di uno o più giorni o addirittura svolgersi in uno o più turni, devono partecipare esclusivamente i cani appartenenti alle razze contenute in un elenco approvato dal F.C.I. (Federazione Cinologica Internazionale).

L’iscrizione alle mostre di bellezza e ai raduni viene effettuata compilando un’apposita scheda in cui devono essere chiaramente specificate: razza, nome, sesso, colore del mantello, codice identificativo, classe di concorso dell’ animale e i dati anagrafici del proprietario. La scheda d’iscrizione e il pagamento della relativa tassa vanno inviate alla segreteria del Comitato Organizzatore (gruppi cinofili, associazioni specializzate ecc.) nei termini e con le modalità descritte nel regolamento della manifestazione.

Normalmente la mostra canina si articola in tre fasi: durante la prima fase i cani sfilano all’interno di un ring, accompagnati al guinzaglio dai rispettivi proprietari o espositori seguendo un ordine preciso preventivamente stabilito e catalogato. Successivamente i giudici esaminano i cani uno per volta dopodiché si procede ad un’ultima sfilata e infine alla selezione dei finalisti. I cani vengono valutati da una giuria composta da esperti giudici, iscritti all’albo, abilitati ad esprimere giudizi sulla bellezza e la conformazione esteriore dei cani in relazione agli standard delle razze cui appartengono.

Alla fine dell’esposizione i giudici assegnano specifiche qualifiche ai partecipanti e procedono al rilascio dei certificati. Nelle mostre riconosciute è prevista l’assegnazione di premi in base alle qualifiche dei partecipanti consegnati ai vincitori nel corso della manifestazione. Tuttavia i comitati organizzatori possono decidere di attribuire dei premi speciali e premi d’onore destinati a determinati soggetti dell’esposizione.