Se tenete alla salute del vostro cane, l’alimentazione è uno degli aspetti da trattare con maggior cura e riguardo. Insieme ai pasti principali, la merenda deve essere corretta e non va mai trascurata.

Dopo aver interpellato il veterinario, bisogna decidere tra merende casalinghe o preconfezionate. Se si sceglie un alimento pronto, la scelta è varia. Potrete scegliere tra cibi secchi, mangimi umidi (generalmente preferiti da qualsiasi cane), ossi di pelle di bufalo. Le quantità di questa tipologia di alimenti deve naturalmente essere ridotta rispetto a quella prevista per il pasto principale. Alcuni veterinari consigliano vivamente di inserire nell’alimentazione del cane formaggi magri e leggeri, che favoriscono l’equilibrio intestinale. Perfetto sarebbe quindi proporre al proprio animale una merenda a base di yogurt magro, almeno due volte a settimana. Durante la fase di addestramento la merenda viene spesso sostituita dai cosiddetti “premi educativi“; non si può commettere errore più grande. Il premio non deve mai essere uguale e neppure simile a ciò che viene proposto durante i pasti, altrimenti l’animale non lo assocerà ad un discorso educativo o di addestramento.

La merenda non deve mai prevedere i seguenti alimenti, decisamente nocivi per la salute del cane:
1.Cavoli: causano la distruzione dei globuli rossi dell’animale;
2.Cioccolata: può causare la morte dei cuccioli e rappresenta un vero e proprio veleno per gli esemplari in età adulta;
3.Omogeneizzati: possono essere la causa di problemi di circolazione o coagulazione del sangue;
4.Avanzi con presenza di cipolla, spezie e condimenti vari.

I cuccioli devono mangiare almeno quattro volte al giorno, quindi per loro devono essere previste almeno due merende, una durante il mattino e una nel pomeriggio.

Non dimenticarsi mai di proporre anche dopo la merenda dell’acqua. La ciotola del vostro cane non deve mai essere vuota di acqua, fondamentale non solo durante i pasti, ma nell’arco di tutta la giornata.