Disponibile dal 28 agosto presso le migliori librerie il nuovo libro di Graeme Sims, “Il linguaggio segreto dei cani” uno sguardo attento e complice al mondo misterioso dei nostri amici a quattro zampe.

E’ uscito da pochi giorni il nuovo libro di Graeme Sims dal titolo “Il linguaggio segreto dei cani”. Dopo il successo dei due best-seller legati al mondo canino “L’uomo che sussurrava ai cani” e “Una meravigliosa vita da cani”, il dog trainer di fama mondiale aggiorna i principi base su cui è basato il suo così detto “metodo dolce” integrandoli con nuove esperienze, aneddoti e insegnamenti. Il segreto è sempre lo stesso: comunicare con il nostro amico a quattro zampe usando il suo stesso linguaggio, quello del corpo. Nel libro sono raccolte le esperienze di una vita a contatto con gli animali, partendo dalla consapevolezza che Fido capisce tutto meglio di quanto facciamo noi stessi. Il libro si pone più che come un manuale d’addestramento come un diario dallo stile romanzesco delicato e piacevole. Ed è così che questo prezioso libro diventa una finestra per conoscere meglio noi stessi nell’intento di migliorare qualcun altro. Un percorso attraverso il quale scoprire che tipo di addestratori siamo noi: maldestri, utopisti, cadaveri, noiosi o chiacchieroni; che tipo di carattere ha il nostro cane; e per prepararci ad affrontare l’unico dolore che il nostro amico a quattro zampe è in grado di darci, suo malgrado. Tutto questo fermo restando che ci saranno sempre addestratori incapaci di stabilire un rapporto con il proprio cane semplicemente perché incapaci di controllare persino se stessi. Come modelli Sims ha scelto due cani reali, due femmine perché gli esemplari di sesso femminile, si sa, hanno un modo di pensare più flessibile. Una è la cagnetta di un’allevatrice, Rose, una border collie, razza canina adorato da Sims per le sue doti intellettive e le sue capacità da gran lavoratore, e l’altra una trovatella Springer Spaniel, sua personale, Bonnie. Con entrambe sono stati raggiunti risultati sorprendenti nonostante la differenza di età, carattere e anatomia.