Il barboncino nano è un cagnolino dall’aspetto dolce e simpatico, capace di vivere serenamente anche in appartamento. Ha un carattere socievole ma richiede una scrupolosa e continua toilettatura.

Il barboncino nano è un cane di piccola taglia molto attivo e dinamico. In passato era molto apprezzato dalle corti europee sia per le sue ottime doti da cane da compagnia sia per la sua innata dolcezza.
Questa razza ha un aspetto assai elegante grazie alla sua armonica conformazione fisica.
Ha un carattere allegro e si ambienta facilmente nella vita quotidiana di una famiglia. Per il suo benessere non sono necessari grandi spazi da percorrere e può tranquillamente vivere in appartamento, anche se chiaramente occorre accompagnarlo al parco con regolarità in modo tale che possa respirare aria fresca e soprattutto socializzare con altri cani.

 

Il pelo del barboncino nano richiede una cura attenta, da eseguire con periodica regolarità. I cuccioli di questa razza devono essere spazzolati con cura almeno una volta al giorno e, per evitare che il manto cresca in maniera eccessiva, è necessario tosare il suo pelo circa ogni sei settimane. L’operazione può essere eseguita tra le mura domestiche, servendosi di apposite forbici, oppure in un centro specializzato nella toilettatura per cani.

Il barboncino nano non è soggetto alla muta periodica del pelo, quindi anche se vive in casa con il padrone non lascerà ciuffi di peli ovunque con il cambio di stagione, come invece accade per altre razze di cani.
Il barboncino nano adora fare lunghi bagni in acqua, soprattutto in estate.

 

Si tratta di un animale molto ricettivo all’addestramento, in quanto naturalmente dotato di una grande intelligenza. Durante le prime fasi della sua vita è fondamentale educarlo a non ritenersi il soggetto dominante all’interno della famiglia, poiché difficilmente obbedirà poi ai richiami del proprietario.