Una versione per cani degli ormai celebri Google Glass? Sembra proprio che a Mountain View ci stiano lavorando.

Gli occhiali supertecnologici di Google, creati per ampliare le percezioni sensoriali umane con dati ed informazioni elaborati elettronicamente, verranno adattati alle caratteristiche dei quattrozampe impiegati in particolari attività: saranno rilasciate versioni per i cani antidroga, quelli “antibomba” e quelli coinvolti in delicate operazioni di soccorso. Anche se la notizia non è stata ancora confermata, sembra che sia da tempo impegnato nello sviluppo di questo progetto Thad Starner di Google, insieme alla sua squadra.

 

Il nuovo dispositivo potrà essere indossato dai cani e agevolerà l’interazione fra uomo e cane per alcune particolari professioni. Gli occhiali che consentono una visione di “realtà aumentata” in versione canina si chiameranno “FIDO”, ovvero “Facilitating Interactions for Dog with Occupation”.

 

I nuovi occhiali consentiranno di seguire in tempo reale quello che il cane sta vedendo. L’integrazione con un dispositivo audio permetterà al padrone di impartire i comandi anche a distanza. Questa nuova strumentazione potrebbe rivelarsi un alleato prezioso nel rapporto con i “cani guida” che basano la loro missione proprio sui comandi direzionali.

I FIDO sono già stati “collaudati” su due razze, i Retriever e i Collie, ed i risultati sono stati molto incoraggianti. Si tratta di una tecnologia creata ad hoc per i “Dog with Jobs”, i cani addestrati ad una professione, soprattutto nell’ambito della vigilanza e del salvataggio. Solo l’applicazione effettiva sul campo”di questa particolare innovazione, comunque, potrà dimostrarne l’effettiva utilità nel facilitare lo svolgimento del lavoro.