Spesso non ci si rende conto che il proprio amico a quattro zampe ha messo qualche chilo di troppo, per cui si ha la tendenza ad eccedere con biscottini e “premi” fuori pasto. Recenti studi hanno dimostrato che solo cani con un peso adeguato possono vivere più a lungo.

Per stabilire se il nostro cane è in forma, non occorre certo essere veterinari, ma basta una semplice analisi fisica del nostro piccolo amico. Basta cominciare ad accarezzare il proprio animale domestico dalle costole per rendersi conto se gode di buona salute oppure se è sovrappeso o sottopeso. E’ necessario che le costole non siano visibili ad un primo sguardo ma sia possibile toccarle senza che siano ostacolate da uno strato eccessivo di grasso. Osservando invece la pancia non devono essere visibili invece le ossa della zona pelvica, ma l’area addominale deve avere una specie di piccola “imbottitura” in grasso e certamente non deve essere cadente. Possiamo poi procedere all’analisi delle zampe posteriori ed anteriori: la forma delle ossa non deve essere ben visibile a occhio nudo, ma è necessario che le zampe siano ricoperte da un leggero strato di muscolo e grasso, che comunque non deve essere cadente. Dall’alto, invece, il nostro piccolo amico non deve avere una circonferenza vita esageratamente piccola, ma ben proporzionata con la larghezza degli arti inferiori e posteriori. Con questa breve analisi, che dagli esperti viene chiamata Body Condiction System possiamo stabilire in maniera qualitativa lo stato di salute del nostro cane. Se è sovrappeso, è il caso di correre ai rimedi, limitando gli spuntini fuori dai pasti e riducendo leggermente la quantità di crocchette assunte quotidianamente. Inoltre per smaltire un quantitativo eccessivo di grasso è opportuno stabilire un piano a lungo termine di riduzione del peso, associando un’attività fisica come la corsa o più frequenti passeggiate che possano giovare oltre che al peso, anche al morale del nostro piccolo amico a quattro zampe.