Le dispense sono piene di alimenti precotti, abbiamo sempre meno tempo per cucinare per noi e anche per gli animali di casa, quindi anche per loro, crocchette e cibo in scatola. Tali alimenti però possono contenere conservanti che potrebbero dare problemi di digestione al cane. Preparando il cibo in casa possiamo controllare quantità e qualità dei vari ingredienti; è importante ricordare che il pasto deve essere equilibrato (in generale 50% proteine, 25% verdure, 25% carboidrati, da non dimenticare vitamine, sali minerali e omega 3).

E’ possibile preparare la pappa del nostro cane in casa, senza un grande dispendio di tempo e di denaro, ma prima di tutto ricordiamo quali sono gli alimenti più idonei alla sua alimentazione.
Così come per l’uomo, il pasto deve essere vario, in modo da contenere proteine, carboidrati e fibre, in modo da essere equilibrato.
I cibi da evitare assolutamente nell’alimentazione del cane sono: i dolci, la cioccolata in modo particolare, visto che agli animali manca l’enzima necessario alla sua digestione, aglio, cipolle e il sale.

Molte macellerie vendono il tritato per cani, composto da carne trita di vario genere (pollo, manzo …) ed ha un costo molto basso, circa 2 euro al chilo. Se non doveste trovare questo tipo di carne, potrete comprare le schiene del pollo o un taglio economico di manzo e macinarla in casa o cuocerla intera e frullarla successivamente.
La carne va cotta in abbondante acqua non salata, assieme alle verdure tagliate molto finemente che potrete variare, in base a ciò che avete in casa. Un giorno potrete usare i piselli e le carote, un’altra volta delle foglie di lattuga o di spinaci.
A fine cottura, togliete la carne e le verdure dal brodo e lasciatele freddare. Nell’acqua di cottura invece, cuocerete della pasta o del riso, non i prodotti specifici per cani, ma quelli che usate abitualmente per voi. Se adoperate la pasta, la scolate e conservate il brodo per ammorbidire la pappa al momento del pasto. Se invece cucinerete il riso, dovrete scolarlo e lavarlo sotto l’acqua corrente, l’amido infatti contenuto in questo cereale, fa male sia ai cani che ai gatti e può provocare dissenteria.

Quando usate il pollo e lo cuocete in pezzi e non tritato, state ben attenti a pulirlo da tutti gli ossicini, estremamente pericolosi in quanto tendono a scheggiarsi e possono perforare lo stomaco del vostro animale.
La carne con le verdure, può essere cotta in quantità sufficiente per più pasti e conservata in frigorifero, evitandovi la quotidiana preparazione.