Curare un cane e somministrargli dei medicinali può rivelarsi difficile per un padrone alle prime armi. Eccovi alcuni consigli per cercare di rendere questo momento il meno traumatico possibile per i vostri amici a quattro zampe.

Innanzitutto, è importante evitare di somministrare alcuna medicina al cane senza prima averne parlato con il vostro veterinario di fiducia, assicurandosi che il dosaggio del farmaco sia adatto.

Per somministrare una pillola, infilate il pollice nello spazio dietro ad uno dei canini, facendo pressione verso l’alto. Mentre il cane inizia ad aprire la bocca, cercate di abbassare la parte inferiore della mascella servendovi dell’altro pollice. Inserite poi la pasticca sulla parte inferiore della lingua, il più possibile al centro della bocca altrimenti il cane riuscirà a sputarla. Tenete ora chiusa la bocca del cane e massaggiate delicatamente la gola, facendo in modo che deglutisca il medicinale. Nel caso in cui non riusciste nell’intento, provate a soffiare leggermente nel naso del cane oppure assicuratevi che deglutisca somministrandogli dell’acqua tramite una siringa senza ago.

Non aprite le pasticche e non riducetele in polvere. Il sapore delle stesse risulterebbe poco piacevole al cane, inoltre alcune pastiglie sono rivestite da uno speciale film che assicura il graduale rilascio della sostanza. Spezzettando la pasticca verrà meno l’effetto del rivestimento.

Alcuni padroni riescono a somministrare medicinali per via orale con l’aiuto del cibo. Potete avvolgere la pasticca all’interno di una polpettina di carne, avendo cura di fare assaggiare al vostro amico qualche polpettina priva di medicinale prima di passare a quella dotata di medicamento. Un’ottima idea è quella di posizionare la pasticca all’interno di un maccherone le cui aperture siano state chiuse con pezzetti di carne.

In commercio esistono inoltre compresse appetibili oppure appiccicose, fatte in modo da attaccarsi al palato del cane, costringendolo ad inghiottire il tutto.

Per quanto riguarda i medicinali in forma liquida, una buona idea è quella di utilizzare un contagocce oppure una siringa senza ago. Basta posizionare l’apertura della siringa (o del contagocce) nello spazio tra i molari e la guancia, tenendo ben chiuse le labbra con l’aiuto delle dita. Se il liquido da somministrare è molto, sarà opportuno concedersi delle pause tra una somministrazione e l’altra.

Assicuratevi comunque di consultare il vostro veterinario qualora doveste avere qualsiasi dubbio in merito alle dosi del medicinale o alla somministrazione dello stesso.