È accaduto in Inghilterra: lo scorso 11 settembre, intorno alle 19, il canile di Manchester è stato travolto dalle fiamme. Un incendio che oltre a causare danni è costato la vita a 60 cani. Gli altri 150 sono stati salvati da circa 30 pompieri corsi sul luogo per domare le fiamme. I cani salvati ora si trovano temporaneamente in un’altra struttura in Grappenhall, Cheshire.

Pompieri a Manchester

 

È stata allora lanciata una campagna di solidarietà, partita sul sito JustGiving e proseguita sui social network: Dog selfie for Manchester dogs’ home, cioè il selfie del propro cane per la casa dei cani di Manchester.

Una simpatica iniziativa per una buona causa: raccogliere denaro per aiutare il personale, e soprattutto i cani, di Manchester a recuperare dalla situazione di emergenza del canile.

Selfie per il canile di Manchester

Oltre alla donazione richiesta si invitano anche gli utenti a postare un selfie del proprio cane, aggiungendo anche un pensiero per i piccoli amici a quattro zampe coinvolti nell’incendio.

 Selfie con cane

In poche ore con questa iniziativa sono stati raccolte oltre 500 sterline, la pagina Facebook Dog selfie for Manchester dogs’ home ha superato i 7mila likes e l’hashtag #manchesterdogshome ha avuto un ottimo seguito su twitter.
Sulle cause dell’incendio sono invece ancora in corso le indagini, ed un ragazzo 15enne è sospettato.