Dopo il bagnetto dal toelettatore il cane profuma? È tutto merito dei “trucchi” che il professionista utilizza per rendere il pet profumato.

Il toelettatore, infatti, dispone di particolari prodotti aromatici con cui lavare il cane, a partire dallo shampoo, importante per la pulizia del pelo, fino a veri e proprio profumi che rendono il pelo più lucido ed eliminano la eventuale presenza di odori sgradevoli.

Al momento del bagnetto il toelettatore deterge e risciacqua accuratamente tutte le parti del corpo del cane; inoltre evita di lasciare tracce di shampoo, prestando particolare attenzione agli occhi. Per far sì che il pet sia profumato dalla testa ai piedi vengono inoltre lavate le orecchie, così da eliminare il cattivo odore che potrebbero contenere per le secrezioni di cerume e la proliferazione di acari e batteri.

La pulizia delle orecchie viene eseguita mediante tamponi o batuffoli di cotone imbevuti nell’alcool, così da rimuovere il cerume. I batuffoli possono essere anche imbevuti nell’acqua tiepida ed utilizzati per lavare gli occhi, eliminando eventuali residui di muco.

I denti del cane sono più bianchi? Merito dei trucchi del tolettatore che utilizza per purificare l’alito del pet e renderlo più fresco. Ovviamente esiste un apposito dentifricio per i cani, poiché quello che utilizzano gli uomini potrebbe creare disturbi allo stomaco; per di più il lavaggio dei denti, così come per gli uomini, è alla base della salute dentale e garantisce un ottimo odore.

Il tocco finale per completare la toelettatura del cane è lo spray o la colonia per cani, prodotti che rendono morbido e lucente il pelo dell’animale e che conferiscono quel profumo talcato che rimane sulla sua chioma per molti giorni.