Per avere un cane grande ci vuole un fisico grande! Mai più sproporzioni tra padrone ed amico a quattro zampe a Rota Imagna, comune della provincia di Bergamo, dove è stata emanata una ordinanza precisa per la regolamentazione del rapporto tra specie umana e animali domestici.

 

L’ordinanza è molto chiara, come riporta l’Eco di Bergamo, quando recita come ora sia stato «fatto divieto assoluto di consentire la libera circolazione dei cani, senza la presenza di un conduttore di una corporatura e un peso proporzionato alla mole dell’animale». Un divieto che entrerà in vigore dal 1° giugno. Pena per la mancata osservanza dell’ordinanza “salva proporzioni uomo-cane”, un’ammenda da 25  a 150 euro.

 

Niente più bambini con un cane lupo al guinzaglio o gracili uomini accompagnati da un San Bernardo. Resta quindi solo da capire se ora a Rota Imagna vedremo una crescita del numero dei chiwawa in città o del numero di iscrizioni in palestra!