La parola stress è ormai comune nel quotidiano di tante persone. Si tratta di un adattamento del corpo e della mente a sollecitazioni derivate dall’esterno. Questo tipo di meccanismo non è tipico solo dell’uomo, ma di qualsiasi forma di vita.

Anche i cani soffrono di stress. Ebbene si. Noi sappiamo che i nostri amici a quattro zampe sono spesso altamente abituinari e la loro quotidianità è un insieme di stimoli visivi, olfattivi e dinamici. Sempre gli stessi. I cani hanno la capacità di percepire le nostre sensazioni, i nostri stati d’animo, ma non sono propriamente in grado di comprendere, talvolta, grossi cambiamenti che concernono anche la loro quotidianità.
Se il padrone decide di compiere un’azione che cambi le proprie abitudini, lo fa dopo averci riflettuto per diverso tempo, dopo essersi preparato psicologicamente per affrontare la nuova realtà. Il cane, invece, si troverebbe catapultato in poco tempo, troppo poco per potersi adattare e per poter capire cosa succede, in una quotidianità diversa. Questa prevede nuovi odori, un nuovo ambiente o magari nuove compagnie.
Tutto ciò potrebbe essere la causa di stress nei cani.
Molto spesso è dovuto anche al cambiamento della “famiglia” che lo adotta oppure all’arrivo di un nuovo amico a quattro zampe. Anche i cani mostrano la gelosia nei confronti di coloro che possono portargli via le attenzioni di cui hanno sempre goduto.
Ma quali sono i segnali che ci permettono di capire che il nostro amico soffre di stress?
Sono dei piccoli gesti che lui compie in modo sistematico e frequente come l’urinare molto spesso, il grattarsi, l’inappetenza o l’eccessiva voracità. Ma i segnali possono derivare dal corpo stesso dell’animale, come ad esempio la comparsa di forfora.
Non necessariamente tutti questi elementi sono sintomo di stress, ma possono essere utili per dare un campanello d’allarme per la salute del nostro amico.
Ciò che un buon padrone deve fare è mettere a proprio agio il proprio cane ricreando le condizioni quanto più simili possibile a quelle a cui esso era abituato e cercando di rassicurarlo facendogli sentire la sua protezione.
Una carezza, un gioco, le passeggiate o una cuccia calda e accogliente saranno certamente i punti di partenza per far si che il proprio cane possa vivere sereno e felice.