È giusto che gli animali domestici abbiano la possibilità di viaggiare in treno con i loro proprietari? Questo è quello che si è chiesto anche il Jeff Denham, un membro repubblicano del Congresso degli Stati Uniti, quando ha deciso solo un paio di anni fa di intraprendere un viaggio coast-to-coast insieme al suo bulldog francese Lily.

 

Quando ha cercato di portare il suo cane a bordo di uno dei treni della Amtrak, il sistema di trasporto ferroviario extraurbano degli Stati Uniti, si è reso conto che un tale privilegio era concesso solo agli esemplari “in servizio”: è stato proprio allora che Denham ha deciso di impegnarsi affinchè questa politica venisse modificata.

 

Secondo il repubblicano permettere ai passeggeri di portare con sé i propri animali domestici di piccola taglia sui mezzi ferroviari contribuirebbe a incentivarli a viaggiare in treno piuttosto che in macchina, sulle strade sempre più congestionate a causa del traffico. Ciò potrebbe tradursi anche in maggiori entrate per la società ferroviaria, utili per mantenere in vita il servizio e renderlo maggiormente efficiente.

cane-treno

L’uomo vorrebbe successivamente espandere questa nuova opzione anche su scala nazionale e proprio per questo ha presentato un disegno di legge che richiederebbe ad Amtrak di permettere ai passeggeri che viaggiano per meno di 750 miglia di essere accompagnati dai propri amici a quattro zampe. Già ventiquattro i legislatori che hanno firmato la normativa, dai repubblicani ai conservatori come Tom McClintock, ai democratici liberali come Mike Honda.

DSCF2198

Denham ha inoltre convinto la società che regola i servizi ferroviari extraurbani a condurre un test lungo due percorsi in Illinois: circa 145 passeggeri hanno approfittato del nuovo servizio lo scorso anno. Il numero dei passeggeri è aumentato gradualmente ogni mese perché consapevoli di poter portare a bordo il proprio animale domestico.

 

Attualmente in Illinois, coloro che desiderano portare in treno i propri pets devono effettuare prenotazioni anticipate e pagare $25 per loro. Solo gli animali di peso pari o inferiore a 20 chili possono salire e devono restare nei loro trasportino per tutta la durata del viaggio. I proprietari devono presentarsi alla stazione ben 30 minuti prima della partenza in modo da avere il tempo di firmare una liberatoria. Inoltre, Amtrak si riserva il diritto di rimuovere dal treno qualsiasi animale domestico che abbia un cattivo odore o che sia troppo indisciplinato.

 

Staremo a vedere se il membro del Congresso Denham vincerà la sua battaglia!

 

Roberta Ravelli