Ancora una volta la Nuova Zelanda da vita all’ennesimo record. Questa volta i protagonisti sono i nostri amici a quattro zampe, impegnati nell’arduo (ma forse neanche tanto) compito di prendere la patente.

Si chiama Porter ed ha dieci mesi uno dei cani che, sotto la guida della SPCA (Society for the Prevention of Cruelty to All Animals), si sottoporrà all’ambizioso tentativo di guidare un’auto. Il tutto verrà prossimamente ripreso dalle telecamere e trasmesso in televisione, nella speranza di sensibilizzare l’opinione pubblica in merito all’intelligenza dei cani meno fortunati, salvati ed adottati. Grazie all’aiuto del noto addestratore Mark Vette, la SPCA ha selezionato tre cani ai quali verrà insegnato come guidare un piccolo autoveicolo.

L’addestramento dura ormai da otto settimane ed il primo test di guida ufficiale avrà luogo il prossimo 11 Dicembre. “Guidare un’automobile dimostra al pubblico il potenziale di questi cani – sostiene Christine Kalin, membro del team SPCA – nelle ultime settimane i nostri cani hanno acquisito competenze incredibili dimostrando quanto sia semplice istruirli mediante l’apprendimento di comandi e trucchi”.

Nessuno si sarebbe mai aspettato di vedere un cane al volante, eppure queste bestiole hanno saputo dimostrare la propria intelligenza, nonchè la capacità di adattamento a qualsiasi situazione. “Si tratta di una divertente campagna con protagonisti tre cani – dichiarano i respnsabili del progetto – ma ci auguriamo seriamente che possa incoraggiare la gente ad adottare cani presso il nostro centro”.

Collegandosi al sito drivingdogs.co.nz è possibile scoprire maggiori informazioni sul progetto e su Monty, Ginny e Porter, i tre futuri possessori della prima patente canina. Il sito propone anche numerosi video delle guide cui i cani hanno partecipato, oltre ad informazioni sull’adozione. “Vorremmo che la gente prendesse in considerazione l’idea di adottare cani visitando il nostro centro – sostengono i membri del team SPCA – abbiamo visto tante persone trarre grandi soddisfazioni dalla compagnia dei nostri piccoli amici, siamo sicuri che i futuri proprietari non si pentiranno della decisione presa”.