Dalla tarantola Angelina Jolie allo scarabeo Kate Winslet. Basta un particolare ed ecco che subito tantissime nuove specie animali ‘prendono in prestito’ i nomi dai VIP!

E’ così che nasce la mosca Beyoncé, con sedere prominente e una criniera striata di biondo e nero, o il parassita oceanico Bob Marley che deve il suo nome ai mari caraibici in cui stato scoperto.
E ancora vi è la tarantola Angelina Jolie (o meglio Apostichus angelinajolieae), rinvenuta nelle dune desertiche della California settentrionale, proprio dove spesso la famosa attrice è stata “paparazzata” con il marito Brad Pitt.
Grazie all’amore per Guccini dell’entomologo che ha scoperto negli anni ’90 la farfalla Parnassius mnemosyne guccini, questa specie è stata chiamata proprio come il cantautore. Guccini ha “restituito il favore”, con album diretto dal lui stesso nel 1993 e intitolato Parnassius Guccini.

 

Lo scarabeo Kate Winslet si chiama così perché chi l’ha scoperto voleva ‘omaggiare’ l’attrice: si tratta infatti di una specie molto bella, dotata di due coppie di tenaglie e lunghe antenne.
L’attrice avrà apprezzato?

 

A Barack Obama si ispira, invece, un pesce piccolo e colorato presente nelle acque dell’America del Nord.
Inoltre, esiste un coniglio Huge Hefner. La correlazione è semplice, perché il divo americano è conosciuto per essere stato il fondatore della rivista Playboy e delle sue celebri conigliette.
L’Hyla stingi è una specie di rana ispirata al cantante Sting, nome dato in omaggio al cantante conosciuto per il forte spirito naturalista e per essersi sempre battuto per la salvaguardia della foresta amazzonica.
E ancora ci sono il crostaceo Freddy Mercury e il ragno Neil Young, il mollusco Mick Jagger e la rana Prince Charles.
Insomma, nomi per tutti i gusti, ispirati ai personaggi famosi più disparati. C’è però da chiedersi se le star gradiscono questa nuova tendenza…