Era il 1997 e a Tokio veniva firmata la Dichiarazione della Gentilezza all’interno della Conferenza del “World Kindness Movement”, che è un movimento che si occupa di gentilezza a livello mondiale. E siccome la giornata di apertura era stata quella del 13 novembre, oggi è la giornata mondiale della gentilezza.

Fare una gentilezza a qualcuno è un modo per rendere felice l’altra persona, ma anche per sentirci più in armonia con il resto del mondo, in un momento in cui dovremmo contrastare la crisi economica e sociale solidarizzando maggiormente gli uni con gli altri.
Ma la gentilezza non dovrebbe limitarsi agli esseri umani. Anche a Tokio è stato dichiarato che questa giornata dovrebbe riguardare la cura e la protezione di chiunque ci circonda, amici, familiari estranei ma anche animali. Che dire degli amici pelosi, che spesso sono capaci di dare più affetto di amici e parenti?
Naturalmente ogni convivente umano è estremamente affezionato al suo animale, ma spesso capita che, tra le mille incombenze di ogni giorno, ci si limiti a dargli da mangiare, portarlo fuori per la sopravvivenza domestica se si tratta di un amico canino e a fargli una carezza di sfuggita.
Eppure indiscutibilmente gli animali meritano le stesse attenzioni che dedichiamo agli esseri umani, se non di più.
Quindi la giornata mondiale della gentilezza è un’ottima occasione per dimostrare agli amici a quattro zampe quanto sono importanti per noi. Si può cominciare con un dolcetto per il nostro cane, o con una passeggiata più lunga del solito per fargli apprezzare gli ultimi momenti di clima tiepido prima del rigido inverno. Si può allungare la sessione di gioco prevista per il nostro adorabile gatto che sicuramente apprezzerà la premura e magari, sospettando che oggi è una giornata speciale, eviterà le temibili unghiate sul divano.
E perché non far dormire l’amico peloso sul nostro letto? Magari sporcherà o ci sveglierà nel cuore della notte, ma fusa e scodinzolamenti compenseranno la levataccia.
E se per qualche contingenza organizzativa non si riuscisse a fare nulla di tutto ciò, al nostro animale basterà anche solo una carezza in più: lui la gentilezza ce l’ha nell’animo, e non pretende mai più di quello che gli possiamo dare, a patto che venga dal cuore.
Gli animali meritano tutta la nostra attenzione e il nostro affetto, e oggi è il giorno perfetto per iniziare.