Le pulci s’introducono nei nostri appartamenti per mezzo di cani o gatti, o attraverso i pets dei nostri amici o parenti. Solitamente è bene ricordare che “per ogni pulce presente nel corpo dell’animale, potranno esistere fino a 30 pulci in più in appartamento”.

(foto dal web)
(foto dal web)

Per eliminare questi fastidiosi parassiti dai nostri amici a quattro zampe, cosa bisogna fare?

Questa piccola guida ci aiuterà a sopprimere o limitare queste indesiderate presenze, in modo del tutto naturale, sano e sicuro:

– una volta a settimana, adoperando un detergente neutro, lavare il pelo dell’animale, successivamente risciacquare con cura utilizzando una tisana (alle erbe aromatiche: eucalipto, timo, rosmarino o salvia), infine spazzolare con un pettine;

– nel caso in cui le pulci si depositino sul pettine, inzuppare completamente quest’ultimo in un recipiente d’acqua saponata;

gli agrumi sono un detergente naturale contro le pulci. Si consiglia di travasare una tazza d’acqua bollente sopra qualche fetta di limone, lasciando macerare per tutta la notte e favorendo la fuoriuscita d’olio d’agrume. Dopo di che, con una spugna strofinare questo liquido sul mantello del vostro cane. Questo metodo uccide la pulce all’istante (procedimento sconsigliato su un gatto);

– nel pasto dell’animale aggiungere un poco di lievito di birra con uno spicchio d’aglio crudo, oppure dell’aceto di mele (l’aglio crudo non è consigliato per un micio);

– passare l’aspirapolvere sui tappeti di casa;

– prendete un largo recipiente poco profondo, riempitelo con acqua saponata per metà, collocatelo sul pavimento e puntategli contro una lampada, in tal modo la pulce, essendo attratta dal riflesso, salterà dentro il contenitore e la saponata la intrappolerà. Questo impedirà alle pulci di farle saltare nuovamente fuori;

– un altro metodo consiste nel prendere mezzo litro d’acqua, quattro limoni e due cucchiai di bicarbonato: fare a pezzi il limone, aggiungerlo all’acqua e portare il tutto in ebollizione a fuoco basso per trenta minuti, aggiungere il bicarbonato e mescolare. Applicare il liquido sul cane o gatto con un panno umido. Ripetere ogni due giorni per dieci volte;

– acquistare delle “piante respingi pulce” da mettere su balcone, cortile o giardino: margherite oppure viole;

– dove si sospetta la presenza di pulci, si consiglia di cospargere la zona con terra di diatomee e strofinare. Si può utilizzare la stessa sostanza anche per la pelliccia del cane o del gatto.