La seconda parte del mese di dicembre è senza dubbio il periodo dell’anno più difficile per tanti animali randagi e domestici. Molti sono infatti gli incivili che hanno cominciato, con evidente anticipo, a far esplodere petardi e botti che puntualmente spaventano tutti gli animali della zona.

Neanche gli immancabili telegiornali che riportano notizie di persone morte o ferite a causa dell’esplosione di fuochi d’artificio serve da deterrente. Il sindaco leghista di Verona, Tosi, ha deciso di conservare i rituali festeggiamenti che si terranno in piazza Bra, con il disappunto delle varie associazioni animaliste. La delegata Oipa di Verona, Susanna Salaorni ha dichiarato che una più giusta decisione sarebbe stata quella di vietare i petardi e i botti con un’ordinanza. Anche quest’anno quindi saranno letteralmente bruciati migliaia di euro in inutili esplosioni e fuochi. Il sindaco, in particolare, ha firmato un’ordinanza, il 13 novembre, in base alla quale si riconosce alla notte di San Silvestro un significato e un valore particolare. Per cui saranno consentite delle deroghe alle soglie di rumore interno ed esterno alle abitazioni. Le “manifestazioni pirotecniche” si legge nel testo dell’ordinanza “saranno consentite fino all’una del primo gennaio 2013. Gli animali, purtroppo, si dovranno adeguare. Il sindaco invita tuttavia la cittadinanza a non portare i propri animali d’affezione in luoghi in cui sono previsti spettacoli pirotecnici o eventuali celebrazioni con petardi o botti. L’ordinanza vieta inoltre a chiunque di lanciare botti, girandole e petardi addosso o nelle vicinanze di animali randagi, in caso contrario potrebbe scattare la sanzione amministrativa. L’Oipa fa presente che ogni Capodanno muoiono circa 500 cani adulti d’infarto a causa dello spavento provocato dai forti rumori, per il loro udito insopportabili. Inoltre le polveri a base di zolfo che i fuochi d’artificio e i petardi lasciano nell’aria sono molto dannosi anche alla salute umana. Perché quindi continuare su questa linea e non vietare, una volta per tutte, la ragione di tanti feriti e tanta paura?