Dal 18 giugno sarà molto più semplice ospitare nel proprio condominio gli animali da compagnia. La nuova riforma, illustrata il 14 giugno dalla LAV (Lega Anti Vivisezione) in una conferenza che ha avuto luogo proprio nel condominio sede dell’associazione, vieta l’inserimento di regolamenti che possono limitare la libertà di vivere con un pet. Inoltre, disposizioni precedenti a questa data che risultano in contraddizione con questa legge non saranno più ritenute valide.

 

Dunque la nuova norma va a incidere sui regolamenti esistenti di natura contrattuale e assembleare facendo cadere tutte le limitazioni o divieti al possesso di animali domestici.

 

Ovviamente il deterioramento, la distruzione, deturpamento o imbrattamento di cose mobili o immobili altrui sono sanzionabili, per cui è importante che il proprio animale domestico sia un inquilino ben educato.