Avere un animale non vuol dire rinunciare all’igiene e alla pulizia. Ecco delle semplici regole che ci aiuteranno a vivere meglio con il nostro animale domestico.

Scegliere di adottare un cane o un gatto è una decisione importante che cambierà positivamente la nostra vita. Le soddisfazioni che ci regalano gli amici a quattro zampe sono straordinarie ed indescrivibili. Sapere che a casa c’è qualcuno che ci aspetta e che sarà sempre felicissimo del nostro ritorno e della nostra compagnia è una sensazione che i proprietari di un animale domestico conoscono perfettamente. Tuttavia ospitare a casa un cane, un gatto, o magari un criceto o degli uccelli, significa anche prendersi cura di un ambiente che deve continuare a restare pulito ed in condizioni igieniche ottimali. Il primo consiglio è ovviamente quello di prendersi cura del proprio animale, sottoponendolo ai cicli di vaccini previsti e portandolo dal veterinario per dei controlli periodici. Per evitare il pericolo di zecche e pulci, è necessario, con cadenza mensile, sottoporre il proprio animale ad un opportuno trattamento antiparassitario così da evitare a lui e a noi pericolose malattie come la leishmaniosi e l’ehrlichiosi. Inoltre è consigliabile periodicamente lavare e sterilizzare bene eventuali tappeti e moquette.

Le ciotole in cui mangiano gli animali vanno inoltre lavate con acqua bollente tutti i giorni così da disinfettarle e sterilizzarle. Lettiere, cucce e gabbie vanno pulite quotidianamente, eliminando eventuali escrementi. Poiché il pelo degli animali può essere portatore di microbi o uova di parassiti è preferibile non baciare i cani e non lasciarsi leccare sulla bocca. E’ una buona abitudine lavarsi spesso le mani con il sapone, soprattutto per i bambini che magari giocano a terra. Evitiamo infine di toccare animali sconosciuti che possono essere veicolo di malattie come toxoplasmosi e dermatomicosi. Soprattutto i gatti, che rovistano tra i rifiuti e danno la caccia ai ratti, possono essere responsabili della diffusione di malattie particolarmente gravi per uomini ed animali. Ovviamente la conoscenza di tali rischi non deve creare allarmismo né spingere le persone a non adottare, ma è fondamentale conoscerli così da salvaguardare la salute dell’animale e dell’uomo.