La stagione estiva e l’arrivo delle alte temperature, soprattutto nelle grandi città, possono rivelarsi pericolose per i nostri amici a quattro zampe. Cani e gatti non sono immuni ai colpi di calore e vanno aiutati a non soffrire troppo l’afa.

Ecco alcuni consigli pratici da seguire per farli stare meglio ed evitare spiacevoli inconvenienti, soprattutto per i pets più anziani.

 

 

– Fate fare al vostro cane passeggiate lunghe solo al mattino presto e nel tardo pomeriggio.

– Per i cuccioli e i cani più vivaci, evitate di farli giocare nelle ore calde ma portateli al parco di sera tardi, anche mettendovi d’accordo con i vicini di casa che hanno animali.

– Tenete sempre a portata di mano acqua fresca per farli bere e anche per bagnarli un po’: è importante soprattutto per i cani a pelo lungo.

 

I cani a muso corto come i boxer o i carlini, sono più soggetti ad affaticarsi perché il caldo rende il loro respiro più affannoso e aumenta i rischi di colpi di calore. Se avete un cane di questa razza siate ancora più prudenti. Stessa cosa vale per il cane anziano, molto delicato per via del cuore che ovviamente è più debole.
Attenzione alla pelle del cane: se ha il pelo non significa che non potrebbe scottarsi! Ci sono linee di creme solari studiate anche per loro, basta informarsi presso veterinari o negozi specializzati.

 

Per l’alimentazione, infine, attenti a non lasciare cibo nella ciotola, consiglio che vale soprattutto per l’umido che con il caldo potrà più facilmente avariarsi; meglio dunque il secco e lasciare accanto sempre una ciotola d’acqua fresca  in quantità abbondante.
Per i gatti valgono le stesse regole, attenzione soprattutto alla conservazione del cibo (i gatti tendono a lasciarlo nel piatto più dei cani).
Chi soffre di più il caldo tra i gatti sono quelli a pelo folto, come Persiani e Norvegesi: bisogna dunque bagnarli spesso, oppure tenere un ventilatore (moderato) a portata di mano.
Queste precauzioni sono necessarie in particolare per gli animali che vivono in appartamento e che quindi non possono trovare ristoro senza il vostro aiuto.

 

Regola fondamentale su tutte: non lasciateli mai in macchina!