Chi possiede un amico a quattro zampe ma non ha la possibilità di portarlo con sé in vacanza deve scegliere la soluzione migliore per il benessere del pet, con la certezza di lasciare l’amico peloso nelle mani giuste in sua assenza. Farlo ospitare in una pensione per animali? Oppure affidarlo ad un dog o cat sitter? Optare per la gentilezza dei vicini?

 

La pensione per animali spesso non viene presa in considerazione come valida opzione, sia per il prezzo e sia per il timore che l’animale possa soffrire, e si finisce per scegliere di lasciarlo nella propria abitazione per fare in modo che il pet si senta sempre nel suo ambiente familiare. Eppure ci sono ottime strutture per Fido e Micio: fare qualche visita in compagnia del proprio animale in questi luoghi può essere utile per valutare la professionalità ed i servizi offerti e per provare a superare questi preconcetti.

 

Chi lascia il proprio cane a casa è importante che si assicuri il passaggio quotidiano di una persona nell’abitazione che dia al cucciolo da mangiare, verifichi il suo stato di salute, riempia con regolarità la ciotola dell’acqua e gli garantisca qualche passeggiata per fargli fare i suoi bisogni, senza fargli mancare tante coccole. Se il cane è di grandi dimensioni è opportuno lasciare più ciotole in casa con acqua e pappa, in maniera tale che possa opportunamente rifocillarsi.

Se il cane risente molto della solitudine si consiglia di lasciare a disposizione in casa alcuni indumenti che abbiano l’odore del padrone, così che si possa consolare e sentire meno solo.

Affidare poi il proprio cane ad un dog sitter è un’altra soluzione. Si tratta di un professionista che si occupa di prendersi cura dell’amico a quattro zampe, dall’aspetto alimentare a quello igienico-sanitario, aggiungendo una buona dose di coccole per farlo sempre sentire coccolato ed amato.

 

Per i gatti i i suggerimenti sono leggermente differenti, data la loro natura socievole ma molto più indipendente. Sentono la mancanza del padrone, ma non la subiscono come il cane.

Anche al gatto solo in casa bisogna lasciare diverse ciotole con l’acqua e con le pappe: Micio, molto più del cane, sa regolarsi con il cibo senza divorare tutto oltre il giusto livello di sazietà.

Nonostante questa indipendenza, però, è importante anche per un gatto che una persona possa passare da casa almeno una volta o due al giorno per controllare che l’animale stia bene e che abbia ancora tutto a sua disposizione, cambiando la lettiera se sporca.

Per il benessere dei gatti non si deve stravolgere troppo la casa prima della partenza lasciando tutto il più possibile posizionato come al solito: i gatti sono animali abitudinari e non amano i cambiamenti, meglio quindi lasciare le loro copertine, il tiragraffi e la cuccia sempre al solito posto così che possa godersi i giorni in solitudine in perfetta tranquillità.