“Gli animali vengono verso di noi, se li chiamiamo per nome. Esattamente come gli uomini.” Il pensatore tedesco Ludwig Wittgenstein usò queste parole per descrivere in un modo semplice e appropriato l’affinità tra esseri umani e animali.

Affinità che crea rapporti meravigliosi e anche qualche difficoltà. Per rispondere alle esigenze dei padroni e migliorare la convivenza tra persone e animali, nasce a Seriate l‘Ufficio Diritti Animali. Il progetto è stato realizzato grazie al contributo di 12 mila euro messo a disposizione dalla regione Lombardia proprio per incrementare la presenza di simili servizi sul territorio. Un ottimo risultato per il comune del bergamasco, il cui progetto si piazza al secondo posto tra quelli finanziati dalla regione, ottenendo il massimo budget previsto.

Situato al secondo piano del palazzo di città, attivato in seguito alla deliberazione di giunta n. 149 del 16 ottobre 2012, l’Ufficio costituisce il primo esempio di servizio comunale di questo genere nella provincia di Bergamo e sarà attivo, secondo le dichiarazioni dell’Amministrazione, almeno per i prossimi cinque anni. Gli scopi sono molteplici e nobili.
Innanzi tutto, informare i proprietari di animali riguardo alle normative vigenti sulla cura del proprio amico pennuto o a quattro zampe. La funzione informativa non si esaurisce qui: operatori adeguatamente formati sono disponibili per fornire dettagliate spiegazioni riguardo le caratteristiche fisiologiche e comportamentali degli animali stessi. Tra gli obiettivi a breve termine, prefissi per il 2012, la creazione di una rete di assistenza ai diritti degli animali attraverso relazioni con enti già attivi sul territorio, quali il Gattile di Bergano, l’Asl per le colonie feline e le scuole. Queste ultime verranno coinvolte attivamente in una campagna di la sensibilizzazione della cittadinanza attraverso concorsi e iniziative. Si prevede inoltre la realizzazione di un sito internet per poter accedere più agevolmente ai servizi e alle informazioni.

Nel frattempo, è possibile rivolgersi allo sportello dal lunedì al venerdì dalle ore 8.45 alle 12.30 e il giovedì anche nel pomeriggio, dalle ore 16 alle 18, o interpellare via e-mail il personale all’indirizzo di posta elettronica [email protected] Per maggiori informazioni, telefonare al 035.304.266.