L’allarme arriva direttamente dalla Food and Drug Administration americana: offrire cibo crudo a cani e gatti può provocare loro dei problemi di salute. I principali batteri che possono attaccare l’organismo dei pets che ingeriscono cibo crudo sono la salmonella e la listeria.

 

cibo crudo cani e gatti animali
Attenzione ai cibi crudi per i pets. E’ l’allarme della FDA

I sintomi che i pets manifestano nel caso di contagio di salmonella sono spossatezza, vomito, diarrea, innalzamento della temperatura corporea ed inappetenza. In caso di contagio da listeria invece oltre alla febbre ed al malessere fisico possono verificarsi disturbi di tipo neurologico.
Quali i cibi crudi maggiormente a rischio? Ossa, carne ed organi non cotti.
William Burkholder, Veterinary Medical Officer della divisione FDA per gli Alimenti animali, ha dichiarato che questi cibi: “possono contenere microrganismi a rischio infezioni. Inoltre, il cibo crudo può far stare male i nostri animali anche se non viene manipolato correttamente. La FDA non crede dunque che l’alimentazione con cibi crudi per gli animali domestici sia coerente con l’obiettivo di proteggere il pubblico dai rischi significativi per la salute”.

 

La FDA ha dunque consigliato di cuocere il cibo per animali quando possibile dissuadendo da fare confronti sull’alimentazione di cani e gatti che vivono allo stato selvatico, i quali effettivamente si nutrono di cibo crudo cacciato da loro ma sui quali non si hanno statistiche e non si conoscono le loro problematiche di salute.

 

Samuele Tramontano